Skip to main content

Ho coinvolto i migliori influencer del vino per stilare una classifica delle migliori

Prima la DOC dell’etichetta, questo è un mio must. Ovvero, mi spiego meglio: bisogna scegliere prima che vino si desidera bere e poi scegliere il produttore tra quelli disponibili nella carta di un ristorante o sul vostro sito e-commerce preferito. Vi sono grandi case vinicole che lavorano a livello eccellente su ogni tipologia di vino prodotto, ma solitamente ogni cantina ha il suo vino di punta. Ecco, mi conoscete, io punto sempre a quello. Ma per una volta mi faccio da parte e ho chiesto ad amici- influencer, sommelier ed esperti di vino, per raccontare quale siano i loro preferiti e quale produttore consigliano. Al via il botta e risposta, a colpi di bolle e sorsi.

@3kwine alias Therry e Corrado (43,3K)

Therry

Qual è la tua doc vinicola preferita?Champagne AOC”.

Raccontaci la prima volta che hai provato questo vino? “La mia prima volta fu al ristorante Nuovo Carretto di Ciriè, anche se si trattava di una bottiglia molto semplice. Era un Drappier Cart d’Or se non sbaglio, ma fu amore a prima visto, anzi, al primo sorso”.

Raccontaci cosa ti piace di questo vino

“La versatilità dello champagne è unica, può accompagnare qualsiasi cibo, ma soprattutto è ideale in qualsiasi momento. Citando madame Bollinger: “Lo Champagne lo bevo quando sono contenta e quando sono triste. Talvolta lo bevo quando sono sola. Quando ho compagnia lo considero obbligatorio. Lo sorseggio quando non ho fame e lo bevo quando ne ho. Altrimenti non lo tocco, a meno che non abbia sete”. Ecco, come puoi non amare un vino del genere?”

Il tuo produttore preferito?

“Difficile citarne solo uno, ma se dovessi trovarmi su un isola deserta porterei con me una bottiglia di champagne Selosse”.

Corrado

Qual è la tua doc vinicola preferita?Barolo DOCG”.

Raccontaci la prima volta che hai provato questo vino? “Era una sera di settembre, mi trovavo al tavolo di un noto ristorante torinese quando mi venne abbinato un calice di Barolo. Quello che successe in seguito alla mie papille gustative, sto ancora cercando di capirlo”.

Raccontaci cosa ti piace di questo vino

“Il Re dei vini e il vino dei Re, è un vino che potrebbe ricordare il pugile Muhammad Ali, leggero come una farfalla e pungente come un ape! Se ami il vino non puoi non amare il Barolo”.

Il tuo produttore preferito?

“Aldo Conterno”.

@Federidotto ovvero Federico Dotto (398K)

Qual è la tua doc vinicola preferita? “Da amante delle bollicine se devo scegliere una doc italiana come il Trentodoc”.

Raccontaci la prima volta che hai provato questo vino? “Non credo di ricordare una vera e propria “prima volta”, ma ipotizzo come aperitivo, ormai diversi anni fa”.

Raccontaci cosa ti piace di questo vino

Generalmente i Trento Doc hanno freschezza, eleganza e mineralità’ che difficilmente si trovano in altre bolle italiane”.

Il tuo produttore preferito?

Direi senza dubbio Ferrari, con Giulio, dal nome del fondatore, che è, a mio parere, il migliore in Italia”.

@lacartadeivini (10,9K)

Qual è la tua doc vinicola preferita? “Se devo parlare della mia doc vinicola preferita non posso non parlare del Trento DOC. Da quando mi sono avvicinato al mondo del vino mi hanno sempre affascinato i metodi classici Italiani; in particolare le cantine Ferrari. Il punto di forza che rende grande questa azienda é sicuramente la possibilità di produrre ad altitudini elevate, conferendo ai loro vini un eccezionale mineralità che ne fa da padrona”.

Raccontaci la prima volta che hai provato questo vino? 

Raccontaci cosa ti piace di questo vino

“Sono vini di grande struttura e acidità capaci di poter riposare in cantina per anni tenendo testa ai grandi Champagne”.

Il tuo produttore preferito?

“Ferrari, con Giulio Ferrari Riserva Del Fondatore, preferibilmente in annate come la 2001 o la 2004 che oggi a mio parere sono perfettamente bilanciate, al picco della curva evolutiva. Per i più appassionati consiglio di provare inoltre il Giulio Ferrari Collezione 2001 uscita da poco sul mercato, massima espressione di questo fantastico metodo classico. Ho avuto modo di berlo a Novembre 2020 e lo reputo certamente il miglior Ferrari mai bevuto!”

 

@Topchampagne.it alias Andrea Silvello (48K)

Qual è la tua doc vinicola preferita?Sicuramente lo Champagne! Sono da sempre amante del metodo classico che per il mio palato non ha eguali. E in quest’ambito – seppure in Italia siano presenti alcuni prodotti vinificati da piccoli produttori, poco conosciuti ma di altissimo livello – le bollicine d’Oltralpe hanno sicuramente una spinta in più”.

Raccontaci la prima volta che hai provato questo vino? “Davvero tanti anni fa. Non ricordo esattamente: da amante del vino ho voluto assaggiare un po’ tutto quello che questo magnifico mondo mette a disposizione, apprezzando sempre più il metodo classico. Dopo tanti assaggi ho capito che lo Champagne era il prodotto che rispondeva al 100% al mio gusto. Dalle grandi cuvée delle Maison ai prodotti di piccoli e spesso conosciuti vigneron, mi sento sempre all’inizio del percorso”.  

Raccontaci cosa ti piace di questo vino

Non ti stufa mai. Non vorresti mai cambiarlo. O meglio, cambi sempre pur rimanendo nella stessa regione. Ci sono così tante varianti di Champagne (dalla scelta dell’uvaggio, all’annnata, al terroir, al dosaggio…) che si trova sempre il vino giusto in base a quello di cui si ha voglia in quel momento, all’occasione, all’abbinamento”. 

Il tuo produttore preferito?

Krug e Selosse. Per me rappresentano due miti della Champagne. La prima è una maison che è stata in grado di fare dell’arte dell’assemblaggio il suo segno distintivo; il secondo è l’esempio del vigneron che grazie alle sue idee, al suo stile e alla ricerca della qualità e dell’autenticità ormai “gioca” nello stesso campionato delle maision.

 

@Enoblogger alias Emanuele Trono (97,7K)

 Qual è la tua doc vinicola preferita? “Devo dire che per un discorso totalmente territoriale e di appartenenza piemontese, una delle mie preferite è quella del Dolcetto D’Alba Doc in quanto fin da piccolo l’ho visto sulle tavole della mia famiglia”.

Raccontaci la prima volta che hai provato questo vino?

“Avrò avuto neanche 10 anni, a un pranzo di Natale, me la fece assaggiare il nonno, ecco perché vi sono particolarmente legato. Allora non mi piacque, non ero pronto, ma tempo dopo sono tornato a studiarlo e mi ha trasmesso molte emozioni”.

Raccontaci cosa ti piace di questo vino.

“Mi piace la sua estrema territorialitá. Un vino di grande beva, che si sposa perfettamente con i piatti della mia tradizione, mi piacciono le note giovani e ruspanti di questo autoctono”.

Il tuo produttore preferito?

“Uno dei miei preferiti è senz’altro Cordero di Montezemolo ma anche Prunotto e Paolo Scavino”.

Leave a Reply

3 × 2 =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: info@sowinesofood.it