Skip to main content

Vino e formaggi? Ecco qualche simpatico suggerimento per abbinare i più amati agli aperitivi

Vino e formaggi: nella cultura gastronomica mondiale, poche combinazioni sono considerate così armoniose e soddisfacenti quanto questa. Il connubio tra questi due elementi, così ricco di sfumature e contrasti, offre un’esperienza sensoriale unica che appaga il palato e l’animo. 

Che ne dite di esplorare questa affascinante alleanza attraverso un’accoppiata di 5 vini e altrettanti formaggi di eccellenza? Intraprendiamo questo viaggio attraverso le diverse regioni vinicole e casearie d’Italia, permettendo loro di scoprire l’incantevole interplay tra gusto, aroma e texture. 

Leggerezza e bollicine

Per un inizio fresco e vivace, niente di meglio di un Prosecco Superiore per accompagnare un formaggio di capra fresco. 

Ho scelto per questo primo abbinamento il Prosecco Superiore Brut Asolo ‘Col del Sol’ Tenuta d’Asolo Progress

Questo vino offre un notevole equilibrio gustativo, sposando con maestria ricchezza e freschezza. Nel bicchiere si presenta con un vivace colore giallo paglierino, arricchito da un perlage fine e persistente.

Al naso, salgono note di biancospino e fiori d’acacia, con sottili echi di erbe aromatiche su un sottofondo di agrumi e frutta a polpa bianca, come la pera e la pesca. In bocca, si rivela armonioso e delicatamente fruttato, con una morbidezza avvolgente e un finale che sottolinea una freschezza vivace e sorso dinamico.

Queste bollicine delicate esalteranno la cremosità del formaggio, offrendo un’inizio rinfrescante. L’abbinamento con un formaggio di capra fresco, con la sua consistenza cremosa e delicata, permette una complementarità gustativa, in cui le bollicine del Prosecco tendono a pulire il palato dai grassi del formaggio, esaltando al contempo la sua morbidezza e la sua freschezza.

Sperimenta con i bianchi corposi

Un Chardonnay dal corpo pieno, proveniente dal Friuli, si sposa perfettamente con un Taleggio morbido e cremoso. Un Chardonnay con sentori erbacei possono costituire un contrasto gradevole al gusto intenso del Taleggio, generando un accostamento sorprendente. 

Ho scelto Chardonnay Kante 2021. Lo Chardonnay di Edi Kante, rinomato vignaiolo friulano, si distingue per un colore giallo paglierino chiaro con riflessi brillanti.

Un bouquet aromatico conquista il naso e vengono su note di frutta tropicale e agrumi; gli accenti vegetali di erbe aromatiche come il rosmarino  arricchiscono con piacevole tocco. Sullo sfondo domina un’anima minerale e salmastra. In bocca, è fresco ed elegante, con una piacevole sapidità; è un sorso persistente e riccamente piacevole.

Via a i Rossi

Un Chianti Classico Riserva è l’ideale per accompagnare un Pecorino toscano stagionato. La complessità del vino si unirà alla robustezza del formaggio, offrendo un’esperienza autentica delle delizie toscane. 

Ho scelto per questo abbinamento, il Chianti Classico Riserva Castello di Volpaia 2020. 

Un suggestivo colore rosso rubino profondo e intenso veste il calice. I profumi sono intensi e affascinanti: le note di confetture di ciliegie e frutti di bosco si accompagnano al profumo di una rosa rossa in tutto il suo vigore.

Ma è con gli accenti speziati di liquirizia e pepe nero che questo vino conquista. Al palato, il vino è corposo e vibrante, con un gusto che regala una piacevole freschezza, un’eccellente sapidità e un tannino vigoroso che conferisce solidità all’intera struttura. Sostiene alla grande la complessità del Pecorino toscano. 

Ama la dolcezza 

E se azzardiamo con i vini dolci? Abbinare i vini dolci ai formaggi, può essere interessante perché i vini dolci hanno una espressione di frutta secca e varie tipologie di miele che mi direte si sposano alla grande con i formaggi! 

Il Montasio Dop stagionato, tipico formaggio friulano, è un formaggio piacevolmente saporito. Tra le sue caratteristiche forti sono i sentori di frutta secca e note vegetali. In abbinamento, proviamo il Ramandolo Vendemmia Tardiva Dario Coos 2021. 

Il vino si presenta con un suggestivo colore ambrato, caratterizzato da una luminosità affascinante. Al naso, emerge un bouquet fruttato arricchito da varie sfumature che evocano delicati accenti di incenso. Il sorso si apre con una piacevole avvolgenza, accompagnata da una nota fresca e armoniosa, che si conclude con una persistente sensazione balsamica.

Infine, come non citare il formaggio più antico della nostra Sardegna, il Pecorino Fiore Sardo. Un formaggio che amo soprattutto nella sua veste stagionata: aromatico, con piacevoli note di tostatura, amo abbinarci il Malvasco Le Anfore di Elena Casadei 2020.

Questo vino si presenta con un’intenso colore di ambra. Il naso si apre su note di albicocca, scorretta d’arancia, cioccolato bianco. Al palato, il vino offre una dolcezza appagante e equilibrata Questa armonia conferisce al vino un carattere avvolgente e invitante. 

Potrebbero interessarti anche questi articoli.

Leave a Reply

9 − 8 =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: info@sowinesofood.it