Skip to main content

Valdo Spumanti spinge sulla nuova tecnologia digitale, un insieme di nuovi mondi virtuali tridimensionali

Valdo Spumanti- L’era del web 3.0 apre nuove prospettive anche per il mondo del vino, l’Augmented Reality, espansione  virtuale del mondo real. E’ a tutti gli effetti un nuovo territorio da esplorare, un insieme di nuovi mondi virtuali  tridimensionali in cui interagire. 

La tecnologia ha compiuto un altro salto in avanti e Valdo Spumanti, sensibile ai cambiamenti delle abitudini  e del gusto dei consumatori, sceglie di portare i suoi prodotti anche nel mondo virtuale. Lanciando infatti una nuova  strategia di marketing con l’utilizzo della Realtà Aumentata lungo tutta la Customer Journey. Offrendo così  ai propri clienti un’esperienza unica e coinvolgente realizzata grazie alla collaborazione con la piattaforma innovativa Aryel. 

Il termine Metaverso, coniato dallo scrittore americano Neal Stephenson, nel 1992, nel suo libro di  fantascienza “Snow Crash”, è ormai a tutti gli effetti una nuova realtà. Il virtuale passa dalle due alle tre dimensioni in un mondo dove oggi ci si può muovere tramite gli Avatar. Estensioni digitali che permettono di  avere una vita parallela dove costruirsi nuove identità, esperienze ed emozioni.  

“Come non sentirsi affascinati da questa realtà virtuale che andrà a sovrapporsi a quella fisica” commenta  Pierluigi Bolla, Presidente di Valdo Spumanti, leader nella produzione del prosecco in Valdobbiadene. “La  tecnologia ci pone di fronte a un altro confine da superare. La possibilità di entrare con i nostri prodotti in una realtà aumentata capace di fornire ai nostri wine lovers informazioni ed emozioni aggiuntive, rispetto  a quelle del mondo reale, è stata subito una proposta che ci ha affascinato. Oggi è in corso un passaggio  al web 3.0 e Valdo non vuole essere solo spettatore di questo cambiamento. Ma ha scelto di partecipare  all’evoluzione, proprio come tanti marchi del mondo della moda e del lusso, spesso pionieri nel recepire le  novità”. 

Due esperienze AR-based

La nuova strategia di marketing Valdo ha avuto il suo primo momento di applicazione durante il Vinitaly. Qui le esperienze AR-based condivise sono state due. Una prettamente legata all’ambito gamification, con un  Face Recognition game quiz. Mentre l’altra legata al mondo degli NFT (Non Fungible Token).  

Gli ospiti di Valdo hanno potuto vedere una bottiglia in AR animata con il relativo NFT, avendo anche la  possibilità di acquistarla. 

Grazie alla nuova strategia di AR Marketing, la tradizione e i prodotti di Valdo Spumanti hanno un modo  innovativo di comunicare e di annunciare che il brand è ufficialmente nel mondo del Metaverso. 

Questa prima applicazione è stata solo l’inizio di una serie di attività mirate e altamente innovative. Questo  permetterà di raggiungere nuovi segmenti di pubblico come Millennials e Gen Z. Aumentando il loro  engagement e la brand awareness di Valdo e, di conseguenza, vendite e ROI.  

Valdo guarda al futuro, alla comunicazione della propria tradizione enologica e dei sui prodotti ai suoi  consumatori più giovani: i nativi digitali. Proprio una ricerca di Squarespace, piattaforma multifunzionale  specializzata nelle attività online, evidenzia che il 60% della generazione Z considera la realtà digitale più  importante di quella fisica.

Leave a Reply

1 × 3 =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: [email protected]