Skip to main content

I must per preparare una buona grigliata

Con l’arrivo delle prime belle giornate le grigliate e le cotture al barbecue sono una tappa obbligata della convivialità gastronomica. Che possiate farli in montagna o sulla vostra terrazza di casa. Forse però anche i fuochisti più esperti non sono a conoscenza di tutti gli accessori indispensabili che possono facilitare il lavoro a tal punto da rendere il barbecue un momento di relax completo, ricevendo, in aggiunta, i complimenti da “griller” provetto. Andiamo a scoprire tutti i segreti per una griglia perfetta e i suoi attrezzi principali. 

Il set di attrezzi

Guai a usare delle normali posate da cucina per il barbecue. Queste infatti non sono state studiate per questo scopo. Rischiate quindi di rovinarle, senza contare i pericoli per quanto riguarda le potenziali scottature. Gli attrezzi da barbecue devono avere alcune caratteristiche specifiche: un manico lungo che permetta di stare alla distanza adeguata dal calore e che non scivoli anche quando le mani sono bagnate o unte di grasso e olio. Sono inoltre resistenti e massicce, tali da non piegarsi sotto il peso della carne. Esistono diversi set in commercio. Spesso si annoverano quelli in acciaio come superiori in qualità e resistenza. 

Siringa per alimenti

Un passaggio molto importante della preparazione durante le sedute di barbecue è la marinatura del prodotto da grigliare – che sia carne, pesce o verdure. La siringa permette di dare omogeneità alla marinatura anche dall’interno, rendendo uniformemente saporiti anche grossi tagli. Con l’iniezione della marinatura – prendendo ad esempio un taglio di carne – si possono mantenere intatti tutti i succhi anche durante cotture più prolungate.

Le siringhe per alimenti si presentano con una punta in acciaio molto robusta e spessa con fori laterali che permettono una migliore distribuzione della marinatura. Anche in questo caso citiamo le siringhe in acciaio come superiori in qualità e resistenza. 

Ciminiera di accensione

Quando i più temerari si avventurano nelle grigliate anche in condizioni atmosferiche non ottimali è frequente che la buona accensione del carbone o della legna diventi un’impresa ardua. Senza contare il fatto che il tempo perso in questa fase aumenta la fame degli ospiti. Con questo strumento – utile solo per chi possiede un barbecue a carbone – rendere incandescente legna e carbone diventerà molto più semplice. Forse si elimina un pizzico di romanticismo, ma si guadagna molto in comodità e praticità. 

Guanti ignifughi

L’utilizzo dei guanti ignifughi è indispensabile se non si vuole incorrere nel rischio di scottature. Per una disattenzione si può rimanere segnati a vita, anche se pensate che semplici gesti come girare una bistecca o aggiungere della brace siano innocui, non abbassate mai la guardia. Esistono diverse tipologie di guanti in commercio, ma è bene ricordare quelli in silicone e quelli in kevlar e tessuto. I primi sono più comodi da pulire, mentre i secondi resistono a temperature più elevate perché fatti di tessuto isolante. 

Termometro per alimenti

Il tempo di cottura non è un parametro affidabile da tenere in considerazione, poiché le varianti possono essere infinite. È bene dunque conoscere la temperatura interna dei cibi per avere un risultato sempre eccellente. Si tratta dunque di uno strumento estremamente importante da avere tra i propri attrezzi da barbecue. Importante per evitare di cucinare troppo o troppo poco gli alimenti. 

Spiedini

Economici e pratici, possono essere di metallo, legno o bambù. Gli spiedini permettono di stupire gli invitati – utilizzando anche un po’ di fantasia e creatività– con piatti che diventano colorati e giocosi. È bene sapere che gli spiedini in legno o bambù prima dell’utilizzo devono essere messi 30 minuti a bagno in acqua; quelli in metallo invece si presentano di varie lunghezze e forme. Sono inoltre molto utili quelli doppi che impediscono ai pezzi infilzati di ruotare quando si gira lo spiedino, garantendo così una cottura uniforme. 

Spazzola pulisci barbecue

Quando una postazione è pulita non solo tutto risulta più appetibile (anche per gli ospiti), ma si riesce anche a lavorare meglio. Infatti le incrostazioni dovute ai residui di cibo vanno accuratamente eliminate se si vogliono evitare odori sgradevoli e sapori alterati nelle cotture successive. Con una semplice spazzola in ottone o acciaio si favorisce il distacco del materiale incrostato, la cui rimozione può anche essere agevolata tramite acqua calda e sapone neutro al termine della seduta di griglia. 

Pennello

Il pennello è uno strumento necessario per distribuire sulle pietanze in cottura olio, salse e condimenti vari, dando un gusto uniforme alle portate. Attraverso questa procedura si riesce infatti a dare carattere e personalità alle proprie grigliate, innalzando il barbecue a un’esperienza gustativo-sensoriale unica e inimitabile. 

La pinza

Ecco l’accessorio immancabile per un braciere provetto. Come per il calciatore sono indispensabili gli scarpini e per un tennista la sua racchetta, il barbecue non può prescindere dalla pinza, lo strumento che permette di scatenare ed esaltare l’arte di un perfetto “griller”. Anche per questo prodotto esistono varie tipologie di pinze, ma è importante sceglierne una lunga almeno 45 centimetri, così da evitare scottature quando si maneggia il cibo sulla griglia. Si consiglia sempre di prenderne due, una per la carne e una per la brace. 

Con questi semplici attrezzi, il mondo della griglia non avrà più segreti e ostacoli dal punto di vista dell’attrezzatura. Ora non resta che sbizzarrirsi davanti alla brace e stupire i propri ospiti con estro e fantasia. 

 

Leave a Reply

diciotto + quindici =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: [email protected]