Skip to main content

Top five: dormire un castello? ora sai dove con i suggerimenti di So Wine So Food!

Top five. Alzi la mano chi non ha mai sognato da bambino di essere una principessa o un cavaliere. E perché allora non realizzare da adulti questo sogno? Come? Scegliendo uno di questi cinque castelli in Italia, che abbiamo selezionato per voi. E in queste strutture potrete soggiornare, lasciandovi ispirare dall’antica storia che trapela dai muri, sognando ad occhi aperti di essere tornati indietro nel tempo, in un mondo sospeso tra sogno e realtà. E allora pronti a sognare con noi?

  1. Castello Visconteo – Cassando d’Adda (Milano)

Fatto costruire nell’anno 808, il Castello Visconteo ha una lunga e avvincente storia, tra feste, sfarzi e duelli di potere. Il Castello fu infatti teatro di scontri tra Guelfi e Ghibellini e di lunghe guerre tra famiglie e signorie rivali in lotta per il predominio sulla città di Milano, fino a diventare nel 1700 carcere mandamentale, funzione che manterrà fino al 1959. Si dice che tra le sue mura abbia accolto dame, artisti e personaggi illustri, come Ludovico Il Moro, Gian Galeazzo Visconti e Leonardo da Vinci, che ha soggiornato nella Torre proprio durante i suoi studi sul volo degli uccelli. Oggi è un albergo a 4 stelle che ha conservato intatti affreschi e soffitti maestosi, mischiando sapientemente elementi d’epoca con un design più contemporaneo.

  1. Castello Orsini, Nerola (Roma)

Nella nostra top five, non può mancare  il Castello Orsini che ha una storia antica e piena di vicissitudini e cambi di proprietà. La sua costruzione iniziò nel 1070 intorno alla vecchia rocca dei Prefetti di Vico per volere di Leonardo Orsini.

Dal 1092 e nei secoli successivi diventerà dimora ufficiale di Papa Pasquale II, Papa Gelasio II, Papa Callisto II, Papa Onorio II e Papa Innocenzo II. Terminato il periodo delle crociate, il castello torna agli Orsini, che ne riprendono il possesso continuando l’abbellimento e l’ampliamento.

Nel 1696 agli Orsini subentrarono gli Odescalchi antica famiglia di origine comasca per poi passare in mano di Guglielmo III, re d’Inghilterra, che userà la struttura per allontanarsi dal suo paese, dopo la battaglia contro Giacomo II.

Alla sua morte il castello è ereditato da Anna d’Inghilterra. Nel 1730 il castello torna alla chiesa come residenza papale e passa in successione a Papa Clemente XII, Papa Benedetto XIV, Papa Clemente XIII, Papa Clemente XIV e Papa Pio VI. Tra i numerosi ospiti famosi che hanno soggiornato nelle diverse epoche al Castello Orsini si annoverano Galileo Galilei e Napoleone Bonaparte. Oggi è un hotel a 5 stelle nelle cui camere si respira ampiamente la storia.

  1. Castello di San Marco, Calatabiano (Riviera di Taormina)

Commissionato nel 1689 dal principe di Palagonia, Ignazio Sebastiano Gravina Cruyllas, il Castello di San Marco è immerso in un lussureggiante parco di 4 ettari. Il Castello di San Marco è una costruzione principesca in stile barocco siciliano con antiche torri, ampi salone e archi in pietra lavica. Dal 1971 il castello è di proprietà della famiglia Murabito che l’ha reso un hotel di lusso dall’atmosfera calda e accoglienza.

  1. Castello di Septe, Mozzagrogna (Chieti)

Il Castello di Septe è considerato uno dei castelli più belli del Centro Italia, e risale al Medioevo. Nato come un fortilizio nel quale fabbri ed artigiani battevano metalli per costruirvi le armi del tempo, ospitava un Guastaldo di nomina reale preposto alla protezione delle terre chiamate “arimannie”.

Nel 1259, il Castello fu conferito il titolo di terra demaniale del Re Manfredi, figlio dell’imperatore Svevo Federico II di Sicilia. L’originaria costruzione è stata distrutta e ricostruita diverse volte, sia per vicende belliche sia per cataclismi naturali (un terremoto nel 1660).

Passato in mani private nel 1600, venne lasciato in eredità dalla Baronessa Chiara De Osses, nel 1721, ad un lontano cugino, membro della dinastia dei Genoino. Adibito ad albergo dopo un restauro durato diversi anni, il Castello è stato dichiarato Monumento Nazionale dal Ministero dei Beni Culturali Italiano, ed oggi è un prestigioso hotel a 4 stelle.

  1. Castello di Guarene, Cuneo

Meraviglioso edificio storico, da sette secoli il castello domina le colline di Guarene, riconosciute Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Inizialmente nato come fortilizio, divento nel diciottesimo secolo dimora estiva dei conti Roero. La costruzione è stata disegnata personalmente e costruita dal conte Carlo Giacinto, aristocratico illuminato del Settecento piemontese. Il Castello è stato abitato per decine di generazioni dai Roero di Guarene, della Vezza e di Piobesi, una importante famiglia dell’aristocrazia piemontese. Nel 1899 passò per eredità ai Provana di Collegno. Oggi è un meraviglio hotel al 5 stelle dove trascorrere rilassanti giornate immerse nei giardini all’italiana costruiti nel Settecento.

Leave a Reply

17 + 14 =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: info@sowinesofood.it