Skip to main content

In Piazza Garibaldi a Nizza, Sentimi è il locale simbolo dei piatti del tricolore italiano

Eilà, Sentimi. Non è un monito, ma il nome del ristorante più italiano di Nizza. Il progetto nasce da Fabio Gnech: imprenditore originario della provincia di Cuneo, arriva in Francia con la voglia di far conoscere i piccoli produttori italiani, quei presidi riconosciuti in tutto il mondo: dal pesto di Albenga, alle olive di Taggia, la focaccia di Recco, la carne di Fassona, il pescato di Sanremo, il tartufo di Alba, per citarne qualcuno. 

“La scelta di aprire un locale a Nizza non è stato del tutto casuale – spiega l’imprenditore – amo la cucina, credo in una cultura del cibo. Tutte affetti coltivati sin da piccolo sono cresciuto infatti ai fornelli con le mie donne: la mamma e, ancora più, la nonna. Con loro ho sperimentato e, grazie a loro, non ho mai abbandonato questa passione, tanto da farla diventare un progetto professionale. La nostra cucina è essenziale, pochi ingredienti sempre freschissimi, piatti veri senza scimmiottare le ricette tipiche del nostro Paese. Sono i turisti, ma gli stessi francesi a chiedercelo. Amano il buon cibo i piatti della tradizione, quelli genuini”.

A pochi passi dal museo di arte contemporanea, il Maman, il dehor del ristorante Sentimi si presenta come un angolo del gusto, anche solo agli occhi, con sedute colorate, riparato da grandi ombrelloni e con giovani camerieri che, con grande garbo accolgono i commensali.

La carta del menù è una piacevole evoluzione del gusto italiano, piatto forte i ravioli al tartufo con ripieno di ricotta e basilico, salsa di noci e gorgonzola con una bella grattugiata del tubero d’Alba. Ottime e immancabili le trofie al pesto e quella gustosissima delizia da mangiare anche in spiaggia che è il pezzo forte della Liguria: la focaccia di Recco. Da ordinare il polpo alla griglia con verdure e la carne di Fassona servita come vuole la tradizione, battuta e scaloppine. Da non sottovalutare anche i dolci, tutti fatti in casa, come il resto del menù, dal tiramisù, alla panna cotta fino ai gelati. Piatti conosciuti in tutto il mondo, ma sicuramente unici perché la materia prima è senza dubbio l’elemento che fa la differenza. Non esiste un ristorante che si rispetti senza una buona carta dei vini e qui, l’imprenditore non disdegna i rosè francesi, proposti nella carta, ma ama proporre le etichette italiane di rossi e di bianchi.

“Vogliamo trasmettere emozioni – conclude l’imprenditore – perché i nostri clienti devono sedersi e comprendere il valore dei nostri piatti, capire quali ingredienti serviamo nel piatto e ricordare per poi narrare agli amici l’esperienza. Questa è la nostra filosofica, le persone vengono da noi e tornano perché riusciamo a creare un fil rouge per cui tutto entra nel cuore passando dal palato”.

Siamo a due passi da Montecarlo, qualcuno della famiglia Ranieri arriva per vivere questa esperienza di gusto?

“Sì e siamo molto orgogliosi di questo – conclude – ci è capitato di averlo ospite diverse volte e, ogni volta, con grande semplicità e disinvoltura, si siede e ordina, senza dare nell’occhio. È una persona come tante altre, che ama confondersi tra i clienti. Un altro personaggio affezionato al nostro ristorante è la Prima Ministra francese, Elisabeth Borne. Persona speciale che ama ogni nostro piatto e, ogni volta, ci promette di tornare a provare qualcosa di nuovo”.

E se la cucina italiana ha preso il sopravvento su diversi locali storici di Nizza, nel quartiere Liberation, l’hotel Monsigny, un boutique hotel da poco rinnovato, è pronto ad accogliere, con molte camere, una clientela che arriva in città per visitare Nizza oppure per business.

Diverse le tipologie delle camere, perfette per ogni esigenza; qui la cucina è rigorosamente francese, pochi piatti preparati con attenzione nella cucina interna e serviti nel dehor che dà sulla via. La novità di quest’estate il nuovo rooftop con piscina da cui si domina tutta la città.

Leave a Reply

sedici + diciannove =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: [email protected]