Skip to main content

Lo Schloss Freudenstein è per chi crede nelle favole, ma non vuole perdersi neanche un comfort

Dedicato a chi vuole vivere un’emozione, per chi si sente ancora bambino e non aspetta altro che catapultarsi in un mondo da fiaba ambientata nel Medioevo, ma senza dimenticarsi i veri piaceri della vita. San Michele Appiano è il luogo ideale e lo Schloss Freudenstein è l’ambiente perfetto.

È un castello magico, circondato da un parco secolare su un promontorio che sovrasta la Strada del Vino. Qui l’estetica si tramuta in gioia di vivere e gli attimi si custodiscono per l’eternità. Senza troppi giri di parole la location è un autentico luogo per una fuga di riconciliazione, è un rifugio per esperienze che appagano i sensi, per sperimentare il proprio ritmo.

Schloss Freudenstein è stato restaurato completamente e, tutto, è stato studiato e realizzato sotto la direzione della proprietaria, di Karoline Fink.

“Tutto è equilibrato per ispirare ogni ospite a lasciarsi andare e a godere l’arte di vivere indisturbati, privi di costrizioni. – spiega l’ideatrice del progetto Karoline Fink – Del resto Freudenstein è sempre stato un castello della gioia… un luogo di festa e di armonia”.

Attingendo al loro innato senso per l’eleganza, Karoline Fink e il figlio Peter Gostner sono riusciti a trasformare la costruzione rendendola attuale e un perfetto luogo di accoglienza con 16 Suite esclusive arredate con pezzi unici. Per gli appassionati di golf, la possibilità di accedere al driving range di proprietà con Academy integrata e di giocare al Golf Club Appiano.

Un altro plus davvero unico la possibilità di imparare a suonare il piano con lezioni private, durante la settimana, oppure frequentare corsi di lingua, di cucina con lo chef Danilo D’Ambra e dedicarsi a tante attività edonistiche in grado di donare un piacere che si protrarrà nel tempo.

Il viaggio nel mondo delle favole si conclude con il piacere per il gusto da assaporare con i sensi e il cuore.

Le specialità gastronomiche ideate da Danilo D’Ambra fondono le tradizioni della cucina campana, con quelle della tradizione altoatesina. Leitmotiv del progetto enogastronomico: “No food waste” ovvero tutto ciò che si trova nel piatto nasce e cresce nelle immediate vicinanze e viene preparato nell’assoluto rispetto della materia prima e nel modo più etico possibile. Le erbe fresche del proprio orto, la frutta e la verdura di provenienza regionale non nutrono solo il corpo, ma sono anche fonte d’ispirazione per la mente.

Leave a Reply

16 − 8 =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: info@sowinesofood.it