Skip to main content

Dopo 2 anni di prove, i titolari del ristorante romano Alfredo alla Scrofa hanno raggiunto l’equilibrio perfetto tra burro e parmigiano: basterà un click sul QR code per accedere al tutorial della ricetta

Bastano fettuccine, burro e parmigiano e un’abile mantecatura per dare vita alle famosissime Fettuccine Alfredo. Realizzate ormai da oltre 100 anni nel ristorante Alfredo in Via della Scrofa a Roma, adesso le fettuccine saranno replicabili anche a casa grazie alla nuova Salsa Alfredo. Questo piatto di pasta, nato per opera di Alfredo di Lelio, è noto in tutto il mondo e soprattutto Oltreoceano piacque moltissimo agli attori del cinema muto Mary Pickford e Douglas Fairbanks che fecero incidere su cucchiaio e una forchetta d’oro i loro nomi, le stesse posate che ancora oggi sono utilizzati per la mantecatura delle fettuccine in sala davanti ai commensali.

Le fettuccine Alfredo sono uno dei piatti più imitati di sempre e proprio per questo i due titolari del ristorante Mario Mozzetti e Veronica Salvatori hanno scelto di “racchiudere in un vasetto di 200 gr il gusto autentico della ricetta originale della Salsa Alfredo, grazie anche al perfetto equilibrio tra gli ingredienti: il burro Occelli, e il parmigiano reggiano Gennari stagionato 24 mesi”, affinché i clienti e tutti coloro che non hanno avuto l’occasione di assaggiare le famose fettuccine, possano riprodurre con pochi e semplici passaggi la ricetta originale. Inizialmente la salsa sarà venduta solo sul territorio italiano, poi successivamente si cercherà di ampliare la distribuzione in tutto il mondo per “far conoscere – come afferma Veronica Salvatori – l’autentico sapore delle fettuccine Alfredo realizzate da oltre 100 anni in via della Scrofa”.
Inoltre, per replicare al meglio il piatto è stato scelto di apporre sopra al barattolo della salsa un QR code tramite il quale accedere ad un tutorial che spiegherà ai consumatori tutti gli step necessari per riprodurre il piatto.

Se proprio avete bisogno di un aiuto, Mirko Moglioni, chef del ristorante Alfredo alla Scrofa, ci ha spiegato come riprodurre la versione tradizionale con il nuovo vasetto di salsa: fondamentale ammorbidirla con l’acqua di cottura della pasta e dopo aver scolato le fettuccine mantecarle con la salsa.

“Questa salsa – racconta lo chef – è nata per essere accostata alle fettuccine, ma può avere molteplici declinazioni, come, ad esempio, spalmata su dei crostini di pane con l’aggiunta di una julienne di prosciutto o delle alici. Sempre come condimento per la pasta, la salsa si può arricchire con un po’ di limone e timo per creare una fettuccina al limone oppure aggiungere delle alici, dando vita ad una pasta al parmigiano, burro e alici”.

Leave a Reply

tre − uno =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: [email protected]