Skip to main content

Dalla frittura di gamberi al sautè di calamaretti, dal branzino a un trionfo di cruditè. Sono queste le suggestioni che ci aspettano in questi ristoranti milanesi che stanno finalmente riaprendo anche al chiuso. Se “L’attesa del piacere, è essa stessa il piacere”, massima del filosofo illuminista Lessing che ci ha aiutato a superare indenni gli svariati lockdown multicolor, ora possiamo finalmente prepararci a mordere il presente con i piatti di questi ristoranti milanesi. I migliori, naturalmente per noi!

Vivo Ristorante – nuova apertura

C’è aria di rinnovamento a Milano, con le riaperture dei ristoranti anche all’interno. Sull’onda di questo rinascimento post lockdown i fratelli Manno aprono in via Statuto 16 un nuovo locale del gruppo Vivo, il secondo a Milano, il quinto in Italia. E non può mancare un ampio dehor dove accogliere gli ospiti circondati da vele bianche da cui si intravvede un vero gozzo del 1965 ristrutturato a mano. Tradizione ed esperienza non mancano alla famiglia Manno, pescatori dal 1904, che conoscono la materia prima. Dai “paccheri ai ragù di totani e rosmarino” agli “scialatielli agli scampetti”, passando per la “frittura di calamari e gamberi rosa”, fino ai panini (golosissimi!) tra i quali vi consigliamo “Il vizietto”, con tonno e salsa guacamole,

DOVE: via Statuto, 16.

Langosteria

Riapre dal 7 giugno un ristorante che è una certezza per gli amanti del pesce. Un luogo elegante, ma nel quale sentirsi a proprio agio, senza ansie. D’altra parte di motto del patron di Langosteria, Enrico Buonocore, è “Togliamo la cravatta al pesce”, cioè rendiamolo pop, ma assolutamente trendy. Tra i grandi classici la tartare di scampi, il sautè di calamaretti spillo e i meravigliosi crudi. Dal 3 giugno ha riaperto finalmente anche Langosteria Café.

DOVE: via Savona, 10.

Marecrudo

In Porta Romana si trova Marecrudo, un ristorante elegante e dai sapori ricercati. Non lasciatevi sfuggire un assaggio delle loro cruditè, come il “Plateau imperiale di crudo e frutti di mare” o le “ostriche Fin de Clair”, mentre se amate i primi avete un mondo di condimenti tra cui scegliere, come il “ragù di mare”, “cernia e pomodorini”, o con “gamberoni e zafferano”. Tra le zuppe, oltre a quella vegana, c’è la sontuosa “vellutata di zucca e gamberi rossi con tocchetti di pane fritto”, mentre tra i secondi c’è il gustoso “baccalà fritto con friarielli”o l’astice blu del Mediterraneo. Il ristorante propone anche una selezione di piatti di terra.

DOVE: Corso di Porta Romana, 132.

ristoranti di mare - crostaceiBrutti di mare

In zona Darsena c’è Brutti di Mare, un luogo unico nel suo genere, che ha tre anime: ristorante, pescheria e centro di depurazione molluschi. Specializzato in molluschi e cruditè di pesce è possibile gustare pietanze che strizzano l’occhio alla tradizione del Bel Paese, con qualche incursione creativa. Si passa da un “Plateau di scampi e gamberi viola di Gallipoli” all’Ombrina “marinata al lime con menta fresca, gelatina al rum bianco e zucchero di canna”, dalla “Catalana di astice con carpaccio di ananas ed emulsione al peperoncino” agli “Spaghetti alla chitarra di segale semintegrale al cipollotto fresco, vongole Veraci e bottarga”. Nel ristorante è presente l’unico impianto di depurazione in Lombardia per cozze, vongole e ostriche.

DOVE: Piazzale Antonio Cantore, 3.

Trattoria del pescatore

Ha finalmente riaperto, dopo mesi di take away, la Trattoria del pescatore. Ma questa novità non è la sola. Proprio accanto al locale ha infatti finalmente alzato le saracinesche anche il Pescatore Lobster Bar, dove gustare eccezionali crudi di mare abbinati a distillati o calici di vino. Sinonimo per chi la conosce di Sardegna, nella trattoria del Pescatore c’è un piatto che su tutti è diventato un must, rendendola nota a Milano: l’astice alla catalana. Vietato non provarla.

DOVE: via Vannucci, 5.

ristoranti di mare

La Briciola Mare

Il Ristorante la Briciola Mare profuma di Sicilia, così come i suoi piatti. Un locale a conduzione familiare, nato dall’esperienza della costola Ristorante Briciola, proprio sulla stessa via, nella zona di Brera. Tra le specialità della casa troviamo le crudité di mare, frutti di mare crudi, carpacci, tartare. I migliori piatti della cucina mediterranea.

DOVE: via Marsala, 2.

The Fish Ristopescheria

Vai al bancone, scegli il pesce e i crostacei, poi ti accomodi al tuo tavolo. Funziona così il Ristorante The Fish, in zona Cinque Giornate. All’entrata del locale c’è una lavagnetta con le proposte del giorno, dalle tartare ai carpacci di mare, dalle insalate di polpo agli spaghetti con vongole e bottarga di muggine, sino ai paccheri con frutti di mare e gamberoni.

DOVE: Via Pietro Calvi, 2/B.

Zio Pesce

Ha riaperto da pochissimi giorni il Ristorante Zio Pesce di via Cicco Simonetta n. 8, che si è fatto passare il testimone da quello di via Maffei 12, già operativo da settimane. Il menù cambia periodicamente, seguendo la stagionalità dei prodotti. In quello di giugno vi segnaliamo alcuni gustosi antipasti estivi, come il “Cevice di ricciola, mango e jalapeno”, e le “Alici marinate al pepe rosa con robiola fresca”, mentre tra i must dei secondi vale la cena il “Branzino all’imperiale con pomodori e friggitelli e i divini “Gamberoni al fuoco di brace con patate al forno”. I più esigenti, infine, vadano dritti verso il piatto dei piatti: “Astice al vapore condito con pomodorini sardi e cipolla rossa calamari e gamberi”.

DOVE: Cicco Simonetta, 8 e via Maffei, 12.

L’officina del Pesce

Passione e creatività sono le parole d’ordine di questo ristorante-pescheria, dall’ampio menù, dove si può spaziare tra gli antipasti dai classici crudi come le tartare al coltello, freschissime e delicate, sino ai cotti dai gusti decisi, come le sardine con cipolla in agrodolce. Tra i primi vi segnaliamo i “Tagliolini neri con scampi, ricotta e pistacchi di Bronte”, un inno alla Sicilia, e quelli con “granchio e pomodorini ciliegini”.  L’assoluta novità da provare è la “Fiorentina di tonno rosso all’orientale”, mentre tra i grandi classici il “Filetto di branzino in crosta di mandorle e pistacchi”.

DOVE: via Varese, 14.

Leave a Reply

1 × due =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: [email protected]