Skip to main content

Maggiore sostenibilità in cucina grazie alle moderne attrezzature Rational

La protezione delle risorse naturali riguarda tutti. Anche gli ospiti del settore della ristorazione ne sono consapevoli e prestano sempre più attenzione a cosa mangiano, da quale coltivazione provengono gli ingredienti e in quali condizioni di allevamento vengono prodotti gli alimenti di origine animale. Si tratta di criteri ovvi. Tuttavia, i ristoratori dovrebbero compiere un ulteriore passo avanti e includere nelle loro considerazioni anche il consumo di energia, data anche la crescente crescita dei costi.

La riduzione del consumo energetico è probabilmente la scelta più ovvia quando si tratta di possibili risparmi. Secondo ENGIE Impact, quasi l’80% dei costi energetici annuali nel settore della ristorazione è dovuto ad attività di preparazione, conservazione e stoccaggio degli alimenti inefficienti dal punto di vista energetico. Il rinnovamento dell’attrezzatura da cucina può sicuramente essere utile. Infatti, dopo il frigorifero e la lavastoviglie, gli apparecchi di cottura sono quelli che consumano più energia. E spesso il periodo di ammortamento è più breve di quanto si pensi, se si tiene conto dei potenziali risparmi.

Ad esempio, tutti gli iCombi Pro RATIONAL sono certificati secondo il nuovo standard Energy Star 3.0, in vigore da gennaio 2023. Ciò significa che il consumo di energia, nella modalità di cottura aria calda, è ridotto di un ulteriore 10% rispetto al modello introdotto nel 2020. In modalità vapore persino del 13%. Questi valori sono ancora più sorprendenti se si utilizza come base un SelfCookingCenter di sei anni. In questo caso, il potenziale di risparmio nella cottura con aria calda è di oltre il 25% e con il vapore di ben il 35%. Vale quindi la pena considerare la possibilità di ridurre i costi variabili sostituendo le attrezzature.

Ma come è possibile calcolare e valutare i risparmi energetici? Analizzando i dati digitali che consentono di identificare facilmente gli sprechi energetici. Per rendere visibili questi risparmi, tutti i valori relativi al consumo energetico derivanti dalla cottura e dal lavaggio delle attrezzature RATIONAL possono essere visualizzati in qualsiasi momento nel cockpit di ConnectedCooking. Ossia il sistema di gestione digitale della cucina gratuito di RATIONAL.

Sappiamo che iCombi Pro si riscalda rapidamente ed è subito pronto all’uso e in ConnectedCooking è possibile verificare facilmente i valori di consumo energetico. Come il tempo di caricamento, ovvero il tempo in cui la porta della camera di cottura rimane aperta per il carico, e il tempo di inattività al termine del preriscaldamento, ovvero il tempo in cui il sistema di cottura deve mantenere la temperatura in attesa del caricamento.

I tempi di apertura della porta e di inattività vengono ora immediatamente contrassegnati con il valore della perdita di energia. Un strumento importante verso una maggiore trasparenza nel consumo delle risorse e una chiara dichiarazione dell’efficienza energetica di iCombi Pro e dei ristoratori più attenti alla sostenibilità ambientale.

 

Potrebbe interessarti: https://www.sowinesofood.it/controllare-gli-sprechi-di-energia-attraverso-il-nuovo-strumento-di-rational/

Leave a Reply

uno + venti =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: info@sowinesofood.it