Skip to main content

Nel cuore dell’azienda Castello Monte Vibiano, in un paesino vicino Perugia, si produce olio e vino per le top class della compagnia aerea Emirates.

A circa due ore di viaggio da Roma, si arriva in un piccolo centro: Monte Vibiano Vecchio. Entrando nell’azienda si viene accolti da Lorenzo e Maria Camilla Fasola Bologna, due fratelli che portano avanti l’azienda di famiglia.

Lorenzo ha un sorriso sincero e una stretta di mano accogliente. Sa trasportare nel suo mondo in pochi secondi, non servono convenevoli, adora la sua terra e quello che fa, e si percepisce.

“Avventura in bici o macchinetta elettrica?”. Ci invita a scegliere come attraversare “lo spazio” dove nasce l’olio che la sua famiglia produce da generazioni.

Noi partiamo in bici, e per un lungo tratto, siamo affiancati proprio dal patron di casa che, come un amico di vecchia data, tra una battuta e l’altra ci fa vedere i panorami che l’Umbria ci regala, lo chiama “il cuore verde d’Italia”. Raggiungiamo i campi e i secolari alberi di ulivo sono già pronti. Veniamo invitati a salire su una scala e così cominciamo a raccogliere le olive. Dopo una buona mezz’ora di raccolta, arriviamo a meno di venti chili di olive. Durante la raccolta Lorenzo, anche lui su di una scala a raccogliere, ci parla della storia di questa azienda, di come si arrivi a milioni di fatturato puntando sull’ altissima qualità, senza cedere mai a compromessi. Castello Monte Vibiano, infatti, è partner della compagnia aerea Emirates, e ha creato bottigliette monodose in esclusiva per i voli di questa importante compagnia. Ma anche altre compagnie si affidano a loro. Il giro continua e tocchiamo con mano la professionalità di tutti i collaboratori. Andrea, in particolare, ci racconta e fa vedere tutto il processo di lavorazione. Una delle regole vincenti che applicano qui, è quella di lavorare le olive entro le sei ore successive alla raccolta; per questo anche quelle che abbiamo raccolto noi verranno utilizzate, e per questo la qualità del prodotto finito è elevata. In questo modo nulla della fragranza, dei profumi e delle caratteristiche, come l’elevato contenuto di polifenoli, verranno perse.

Finita la visita al frantoio veniamo invitati nella residenza di famiglia. Qui, brindiamo tutti nella grande cucina e ci viene svelata una novità in anteprima: proprio in quel momento, stava per partire su tutti i voli Emirates, anche la distribuzione di uno dei vini di punta, e proprio quello che stavamo degustando!

Degustiamo il loro olio su diversi piatti e con la classica bruschetta. Potrebbe sembrare uno slogan ma non è questa l’intenzione: la qualità e la genuinità del prodotto e delle persone che abbiamo incontrato non ha bisogno di grandi presentazioni. Parla da sola.

Ripartiamo con un altro mattone, messo alla nostra consapevolezza, che i prodotti e le aziende italiane, virtuose, continuano a detenere il posto che gli spetta: lassù, dove i nostri prodotti volano alto.



Leave a Reply

17 + 16 =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: [email protected]