Skip to main content
So Wine

Palmerie, una ventata fusion nel cuore dei Parioli

By Febbraio 19, 2019No Comments

In uno dei quartieri più prestigiosi di Roma sorge il locale che fa del food pairing il suo punto di forza. Cucina di ispirazione orientale abbinata a cocktail, una ricetta che sta avendo sempre più successo

La cucina fusion è un concetto che fino a poco tempo fa era estraneo alla maggior parte degli italiani. Il Bel Paese che da poco stava sperimentando, e accettando a fatica, le varie cucine etniche che non fossero quella cinese, non era ancora pronto a provare la fusione di queste ultime. Ed invece sull’onda dell’internazionalizzazione galoppante il concept è sbarcato anche da noi, e sembra aver molto successo. In particolar modo il food pairing cioè l’abbinamento del cibo fusion con il cocktail, che molti locali stanno proponendo.

Palmerie è uno di questi. Si trova ai Parioli, prestigioso quartiere di Roma, ed il suo nome non è casuale. L’origine di quest’ultimo è esotico, marocchino per la precisione. Se si cerca su Google si leggerà di una splendida  località a Marrakech dove si coltivano moltissime varietà di palme. L’ambiente e l’arredamento riportano a luoghi esotici, lontani, avventurosi. Infatti la cucina che viene proposta è un incontro tra oriente ed occidente, partendo dal pranzo dove si possono trovare le tipiche poke bowl oltre che pad thai e fried rice.

Dall’aperitivo si possono gustare le izakaya ossia tapas giapponesi e dalla cena gyoza, ramen e ravioli mediterranei.  La selezione dei piatti è stata studiata basandosi sulle pietanze che i proprietari  hanno provato durante i loro viaggi in giro per il mondo, anche se molti portate sono  rivisitate usando prodotti di qualità mediterranea.

Ma la domanda che sorge spontanea è: come è possibile un menù di ispirazione orientale si sposi così bene con il cocktail tanto da riscuotere successo non solo a Roma, ma in tutta Italia?
La risposta è semplice: “Il food pairing con il cibo orientale è molto interessante per creare contrasti e percorsi di degustazione – ci spiegano i ragazzi di Palmerie – soprattutto perché questo tipo di cucina può essere servita in molteplici maniere, sia cruda che cotta sia in versione finger food o main course, rendendo più facile e interessante l’abbinamento tra food e drink”.

Leave a Reply

16 + 10 =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: info@sowinesofood.it