Skip to main content

Perché non regalare dell’olio extravergine d’oliva per Natale? Un regalo senz’altro utile e pregiato, per chi ama il gusto dell’olio appena raccolto e spremuto.

Regalare dell’olio extravergine d’oliva è senza dubbio una buona scelta: versatile, tutti lo usano e tanti non sanno come trovare quello adatto. Si tratta di un modo per aiutare anche i piccoli coltivatori di nicchia, che vendevano ai grandi ristoranti oli di qualità, per comporre la loro carta degli olii. E non stiamo parlando solo del dramma della Xylella in Puglia, oggi il settore è in ginocchio. E una bella bottiglia d’olio fa anche un bell’effetto nella cucina di casa: diventa un soprammobile elegante

Il cofanetto Opera Olei:

Si possono scegliere i singoli oleifici o fare un vero e proprio percorso attraverso i
sapori e profumi dell’Italia dell’olio EVO di qualità, da Nord a Sud. Il Consorzio Opera Olei riunisce sei aziende agricole: Olearia San Giorgio di San Giorgio Morgeto (Calabria), Agraria Riva del Garda di Riva del Garda (Trentino), Frantoi Cutrera dei Monti Iblei (Sicilia), Azienda Agraria Viola di Foligno (Umbria), Frantoio Franci di Montenero d’Orcia (Toscana), Mimì di Modugno (Puglia).

Ma se volessimo scegliere solo un tipo di olio? Ecco i nostri consigli per Natale.

46° PARALLELO – AGRARIA RIVA DEL GARDA, TRENTINO.

Creato solo dalla cultivar autoctona Casaliva. In una particolare combinazione di microclima alpino e mediterraneo che protegge in modo naturale, crescono gli ulivi in quella che si può considerare la posizione più settentrionale al mondo per la coltivazione delle olive.
La vista: un olio fruttato medio leggero dall’intenso colore giallo con lievi sfumature verdi.
L’olfatto: al naso sprigiona profumi eleganti di erbe aromatiche e di mandorla.
Il gusto: le percezioni aromatiche continuano in bocca. A seguire, invadono il palato, una lieve vena di amaro, data dai polifenoli, e spiccate note piccanti.
Abbinamenti: rivendica le sue radici anche in cucina sprigionando al meglio la sua personalità con le eccellenze gastronomiche del territorio, dai pesci di lago alla carne salada fino agli strangolapreti alla trentina.

VILLA MAGRA GRAND CRU – FRANTOIO FRANCI, TOSCANA.

L’eccellenza assoluta del Frantoio Franci, vertice di eleganza, complessità, struttura e persistenza. Ottenuto solo dalle migliori olive della varietà Frantoio, prodotto in bottiglie numerate. La vista: aspetto filtrato. L’olfatto: al naso è elegante e complesso, impreziosito da sfumature floreali e di amarena che aprono a note fresche di mandorla verde, kiwi e carciofo.
Il gusto: è ampio, dolce in apertura, carica amara gradevole e ben dosata, piccante speziato in progressiva crescita, ottima armonia e complessità, lunga persistenza di note aromatiche.
Abbinamenti: i piatti semplici ma robusti della tradizione si abbinano perfettamente a questo olio: patate, fagioli, ceci e zuppe di verdure, porcini alla griglia acquistano vigore e si presentano nel loro abito migliore. Da impiegare a crudo su tartare di tonno e salmone, su carni rosse o su pesci molto saporiti.

IL SINCERO – AZIENDA AGRARIA VIOLA, UMBRIA.

Nasce dal Moraiolo, la più antica cultivar di questa terra, esprimendone l’anima più vera. Un olio extravergine di oliva dalla straordinaria complessità ed eleganza. Una scelta legata al territorio: piante secolari di modeste dimensioni legate a terreni sassosi e scoscesi, cresciute a quattrocento metri di altitudine e coltivate secondo la tradizione. La vista: si presenta con un colore verde smeraldo con riflessi dorati. L’olfatto: al naso è ampio e complesso, caratterizzato da note vegetali di erbe di campo, con ricordo di carciofo e sentori di mentuccia. Il gusto: è fine e di carattere, con toni di cardo selvatico, cicoria, mandorla dolce, pepe nero e cannella. Amaro potente, piccante deciso e persistente.


L’OTTOBRATICO – OLEARIA SAN GIORGIO, CALABRIA

Un nome evocativo della cultivar da cui origina, l’Ottobratica: la sua maturazione ottimale avviene nel mese di ottobre. La vista: eccellente interpretazione di questa varietà autoctona dalle olive piccole e allungate, quest’olio colpisce la vista con il suo colore giallo dorato velato. L’olfatto: il suo profumo è delicato, mai scontato, vigoroso e persistente e stimola l’immaginazione con i suoi sentori di erba fresca, carciofo, mela matura e sottobosco.
Il gusto: in bocca, amaro e piccante sono contenuti ed equilibrati; la chiusura è di mandorla dolce. Abbinamenti: adora essere utilizzato per fritture, strepitoso il ‘suo’ gelato d’olio d’oliva. A tavola esalta crostacei al vapore, pesce bollito e carni bianche ai ferri.

CORATINA – MIMI’, PUGLIA.

Cultivar autoctona pugliese, la Coratina regala un olio EVO deciso, dal sapore
fragrante, dal perfetto equilibrio di fruttato, amaro e piccante. La vista: colore verde intenso.
L’olfatto: fruttato avvolgente che rivela spiccati sentori di foglia e carciofo, mandorla fresca e cicoria di campo con eleganti note speziate. Il gusto: in bocca potenti note vegetali di ortaggi a foglia, mandorla fresca e cicoria di campo. La fluidità al palato è ottimale. Abbinamento: divino su una semplice bruschetta, sorprendente su una crema cotta, sublime in tutti i piatti
della tradizione pugliese a partire dalla zuppa di fave con cicoria.

PRIMO – FRANTOI CUTRERA, SICILIA.

Un olio che dichiara immediatamente la sua cultivar Tonda Iblea. Intensamente armonico, bilanciato, decisamente versatile. La vista: colore verde velato a causa della decantazione naturale. L’olfatto: un profumo fruttato, fresco, con esuberanti note di pomodoro verde, tipico della varietà Tonda Iblea, ed erbe fresche, appena tagliate. Il gusto: in bocca è corposo con un amaro e piccante perfettamente equilibrati. Un sapore pieno, allettante che affascina con note erbacee. Abbinamenti: enfatizza gli arrosti, rende sopraffini le bruschette e seduttive le insalate.

Oli Extra Vergine di Oliva monocultivar di Palazzo di Varignana

Il resort sui colli bolognesi Palazzo di Varignanga ha appena coniato tre nuovi monocultivar: Claterna, Vargnano e Stiffonte. Una filiera integrata a km zero, che hanno ricevuto i più importanti riconoscimenti internazionali, tra cui le Tre Foglie del Gambero Rosso, il Gold Award alla New York Olive Oil Competition e il Gold Prize al Japanese Olive Oil Prize. Palazzo di Varignana rappresenta il più grande oliveto di tutta l’Emilia Romagna, esteso su oltre 150 ettari. 

Filo d’olio dello chef Daniel Canzian

“Per una scarpetta a regola d’arte ci vuole un olio perfetto” e lo dice lo chef Daniel Canzian che si è fatto fare un olio che trovate anche sul suo shop dal frantoio Gervasoni del Lago d’Iseo ed è un blend di sole olive italiane della varietà Leccino, Maurino e Frantoio. Delicato e versatile, si può abbinare a qualsiasi ricetta.

Fattoria Valle Cadevella

Nel parco nazionale dei monti Simbruini, in valle dell’Aniene a Arsoli, la Fattoria Valle Cadevella è anche una fattoria didattica che produce un blend di varietà moraiolo, pendolino, frantoio e rosciola del luogo.

Borgo Egnazia

Suggestiva la raccolta delle olive nella Masseria San Domenico nel cuore del pluripremiata relais Borgo Egnazia: siamo in una delle masserie 5 stelle tra le più belle della Puglia, attorniata da piante d’ulivo. Nella bottega e shop si può trovare il loro olio iconico da 0,5 fino alla lattina da 6 litri.

Aspem, la terra delle donne- un olio che cura la violenza

Un olio unico nel suo genere, un progetto pilota che sarà il primo di una serie di idee per il recupero delle donne vittime di violenza attraverso l’agricoltura, con la produzione di un olio realizzato dalle stesse. ASPEm ovvero Agricoltura Sociale per la Promozione dell’Empowerment di donne e famiglie monoparentali con minori è un progetto sociale della cooperativa Kairos e la cooperativa sociale Be Free (che gestisce i centri antiviolenza di Campobasso, Isernia e Termoli e la casa rifugio del capoluogo) , finanziato con fondi dell’Unione Europea, attraverso la Regione Molise.

Laudemio Frescobaldi e il suo kit degustazione, che piace anche al Principe Carlo d’Inghilterra

Un gioiello verde smeraldo in cucina con una lunga e piacevole nota piccante, tipica dell’olio toscano, Laudemio Frescobaldi 2020 è caratterizzato da aromi eleganti di olive fresche e mela verde, ricco di profumi erbacei. Nasce da una spremitura a freddo di olive perfettamente integre provenienti dai circa 300 ettari di proprietà della famiglia nelle colline che circondano Firenze. Le olive vengono raccolte nel mese di ottobre per distacco diretto e frante immediatamente, entro le 24 ore, nel frantoio di proprietà Frescobaldi al Castello Nipozzano. 

Ogni anno, a novembre, per il suo compleanno, viene regalata la prima bottiglia del nuovo raccolto al Principe Carlo d’Inghilterra: un vero intenditore che ha piantato 30 anni fa a Nipozzano proprio un ulivo.

OlioMio di Olga Riccitelli

OlioMio è il frutto di olive delle terre marchigiane, premiata recentemente da numerose guide di settore. Un olio che rappresenta in toto un territorio, spesso poco conosciuto per il suo olio. Da provare il “CORTESE”, monovarietale di Tenera Ascolana, quella famosa delle olive ripiene, dal gusto più deciso e connotato, l”ARMONICO”, blend di leccino, frantoio e tenera ascolana, un fruttato leggero molto piacevole e il “PRIMO”, un blend leggermente più ampio, sempre di produzione esclusivamente del Piceno.

Olià l’olio al femminile

Da cultivar Biancolilla, tra le varietà autoctone più antiche del panorama siciliano, nasce OLIÀ, un olio extravergine d’oliva dal gusto gentile ed elegante proprio come l’animo delle donne che ne hanno concepito il progetto produttivo e l’innovativo packaging di riferimento.  OLIÀ seduce e coinvolge, emozionando con le sfumature rosate e le linee sinuose della sua bottiglia, omaggio all’universo femminile.

OLIÀ è il frutto di un progetto più ampio, promosso e portato avanti dalle donne che lavorano all’interno di Premiati Oleifici Barbera, storico marchio italiano, in partnership con Arcidonna, associazione nazionale nata a Palermo nel 1986, con l’obiettivo di promuovere la libertà e le pari opportunità delle donne, valorizzandone creatività e identità, combattendo le discriminazioni. Parte dei proventi di OLIÀ saranno infatti devoluti proprio a quest’associazione, da sempre impegnata nel dar voce alle istanze delle donne.   

Odo Italia- Xmas Box

L’Olio ODO viene prodotto nel cuore della Murgia pugliese dove, in 150 ettari di colline soleggiate, sorgono i maestosi uliveti della famiglia Latorrata, dal 1907 impegnata nella produzione dell’olio d’oliva con particolare cura e passione. Il risultato è un prodotto di alta qualità, una “spremuta” di olive che mantiene le proprietà organolettiche e nutrizionali senza aggiuntivi, grazie ad un know-how consolidato. 

Leave a Reply

quattordici − 9 =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: [email protected]