Skip to main content

La storia del gin svedese e del suo produttore, dalla prima bottiglia al primo Gin Hotel

La prima distilleria di gin Hernö nasce nel 2012 nella contea di Dala nel nord della Svezia, dove l’inverno si tinge di bianco e le temperature scendono di parecchi gradi sotto lo zero. Il suo ideatore si chiama Jon Hillgren ed era un semplice bartender di un pub londinese quando, nel 1999, scoprì la sua passione per il distillato a base di bacche di ginepro.

Oggi i suoi undici gin diversi vendono oltre 200’000 bottiglie in tutto il mondo, sono i più premiati in Europa e Hillgren è entrato nella Hall of Fame dei produttori di gin artigianale. Abbiamo parlato con lui per farci raccontare la storia di Henro ed il suo futuro.  

Quando maturò l’idea di diventare un produttore di gin? 
 
Lavoravo in un pub a Londra e mi resi conto di come il mondo del gin fosse pieno di possibilità, sapori e caratteri diversi. Ne rimasi rapito e da quel momento non smisi un attimo di pensare che sarei diventato un produttore di gin artigianale 

La prima bottiglia nel 2012 e l’anno dopo l’Hernö Gin venne premiato più di tutti i suoi competitor nell’International Gin Master 2013. Solo nel 2017 è diventato il gin con più riconoscimenti d’Europa. Quest’ascesa di successo così rapida, cosa ha comportato in termini di produzione?  

Ho iniziato a produrre Gin con l’intenzione di vincere sulla qualità e per questo mi sono trovato pronto quando il successo è arrivato. Abbiamo aumentato la produzione, ma non abbiamo accelerato i suoi tempi.

Semplicemente ci siamo espansi, abbiamo investito e impieghiamo ancora 24 ore per produrre una sola bottiglia di Herno. Chi si rivolge al mercato delle produzioni artigianali sa cosa vuole, per questo non si scende a compromessi quando si parla di qualità dei prodotti. 

Gin High Coast Terroir

Qual è la caratteristica essenziale dell’Hernö Gin che gli ha permesso di essere apprezzato da così molti appassionati?  

Il suo sapore deciso e netto, fortemente guidato dalle note di ginepro e di limone. È un gin unico e al contempo familiare. Ma la nostra distilleria offre diverse alternative, come l’High Coast Terroir gin, prodotto con dei botanicals locali raccolti a mano e aromatizzato al fungo chaga, raccolto a Dala e che offre una nota di vaniglia e profondità al sapore.  

Tra i tuoi piani c’è anche l’apertura di un hotel a tema gin nella contea di Dala, lì dove sono situate anche le distillerie. Ci puoi raccontare di questo progetto futuro?  

Ho pensato che sarebbe stato interessante ospitare curiosi e appassionati in un hotel interamente Herno dove poter offrire degustazioni di gin, visite guidate alla distilleria ed un’esperienza gustativa turistica unica nel suo complesso. L’hotel ospiterà 125 stanze e sarà un ulteriore percorso di scoperta per me.  

Ora che vorremmo farci un drink, come ci suggerisci di gustare il tuo gin?  

Liscio con del ghiaccio, oppure in un negroni ovviamente.  

Leave a Reply

diciannove + 1 =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: [email protected]