Skip to main content

Le migliori colombe artigianali d’Italia: se ti trovi all’ultimo momento nella scelta e non sai a chi affidarti, ecco qui le migliori provate quest’anno

Difficile fare una selezione delle migliori colombe dello Stivale, certo è che per essere tale deve rispettare il disciplinare previsto dal decreto ministeriale: ovvero deve essere un dolce a pasta morbida, ottenuto con lievitazione naturale. All’assaggio deve essere soffice, con la forma delle bolle allungata, mentre nella parte superiore deve esserci una glassa a base di albume e zucchero con mandorle, almeno il 2%, e granella di zucchero. Certo che quindi a farla da padrone (e a fare la differenza) sono le materie prime e la lavorazione (spesso segreta).

Ecco il nostro viaggio in tutta Italia alla ricerca delle migliori colombe.

Tiri

Il maestro Vincenzo Tiri ha portato la sua Acerenza (in provincia di Potenza) alla ribalta di tutta Italia con la sua colomba. Al naso molta vaniglia naturale Tahiti e un bel bouquet di burro e agrumi. Tre lunghissime lievitazioni, 72 ore di lavorazione ed un lievito madre centenario danno vita a quella che risulta essere la colomba più premiata della storia.

Alfonso Pepe

Il Maestro Pepe di Sant’Egidio del Monte Albino, in provincia di Salerno, ci manca con tutta la sua allegria. Rimangono però le sue creazioni, a disposizione di tutti. Un “pit stop” obbligato per chi percorre le strade campane e della Costiera Amalfitana. Una lievitazione che dura 36 ore con ingredienti di primissima qualità. Ottima la classica e da provare anche quella integrale. Ora a portare avanti il nome della pasticceria sono i fratelli Prisco e Giuseppe Pepe.

Inglima

Le colombe artigianali di  Angelo Inglima hanno il sapore della favola. E delle leggende che ricalcano l’antica tradizione siciliana: tra i migliori packaging, a nostro parere, sul mercato. Ingredienti di stagione e a km zero da Canicattì.

Clivati

Fedelissimi alla tradizione, la colomba di Clivati è il vero simbolo di Milano. Per i più creativi, le colombe decorate sono ricoperte di pasta di zucchero nei colori del verde e del rosa, che quest’anno vedono come protagonista l’iconica mongolfiera, simbolo della pasticceria che dal 1969 ha conquistato Milano.

Panzera

Soffice come una nuvola, la colomba della storica pasticceria Panzera quest’anno ha superato tutte le aspettative. E per quest’anno la rivisitazione la  colomba classica al posto dei canditi d’arancio trionfa l’albicocca “Pellecchiella” del Vesuvio candita.  Dolcissima, dalla polpa compatta e succosa e di grandi dimensioni, è inserita nell’impasto a pezzettoni conferendo un caratteristico profumo, una piacevole dolcezza e la giusta umidità all’impasto che risulta così molto soffice. La glassa è cosparsa di zucchero a velo e mandorle filettate che, in cottura, assumono un colore dorato e donano una gradevole croccantezza.

Sal De Riso

Istituzione della costiera amalfitana, tappa obbligatoria per chi transita da Maiori. La colomba di Sal De Riso prende il volo e racconta il suo Made In Italy anche all’estero.

Lorenzetti

Daniele Lorenzetti porta avanti questa pasticceria storica di San Giovanni Lupatoto in provincia di Verona con idee sempre più innovative. Ottimo, oltre alla colomba classica, l’Agostin, un dolce lievitato a forma di bauletto di sua esclusiva invenzione, morbidissimo e al profumo di limone.

Gruè

La colomba artigianale di Felice Venanzi e Marta Boccanera ha una glassa croccante con uno spiccato aroma di mandorla, per questi due giovani pasticceri che hanno già ricevuto numerose menzioni dalle guide di tutta Italia. Se siete a Roma è sicuramente uno degli acquisti da fare.

Palazzo di Varignana

Una colomba arricchita di Olio Extravergine di Oliva Stiffonte della tenuta di Palazzo di Varignana, tra le colline bolognesi: il risultato è di una morbidezza assoluta, che il burro non può garantire, per una sofficità che dura nel tempo. Nell’impasto è presente anche una percentuale di burro e quindi non è senza lattosio, ma la consigliamo anche per chi è lievemente intollerante.

Fusto Milano

Gianluca Fusto è prima di tutto un pastry chef di livello (ha lavorato anche nelle cucine di Gualtiero Marchesi) e poi un pasticcere da laboratorio. Alle spalle grandi consulenze e finalmente ha aperto anche il suo laboratorio in Porta Venezia, a Milano. Da Fusto Milano potrete provare le sue ultime creazioni pasquali, soffici e delicatissime, utilizzando i migliori ingredienti, da ordinare per la città di Milano su Cosaporto.it.

Matteo Cunsolo

Il Presidente dell’Associazione Panificatori di Milano e Province e Segretario Richemont Club Italia, titolare de La Panetteria avviata nel 2003 assieme alla mamma Antonia Orrù a Parabiago, alle porte di Milano, da sempre regala emozioni. Il packaging della sua colomba tradizionale è perfetto per un dono fatto con il cuore.

 

Callipo

Ebbene sì, anche se questa azienda calabrese è conosciuta soprattutto per il tonno, è da provare anche le loro colombe artigianali tradizionale. Packaging elegante realizzato dal designer calabrese Antonio Aricò con cui prosegue la collaborazione di successo avviata nel 2020. Per i vari appassionati di design.

Martesana e Academia

Una particolare limited edition di soli 500 pezzi che nasce dalla collaborazione di Vincenzo Santoro, il pasticcere de La Martesana con i ragazzi di Chef in Camicia. E Acadèmia è una scuola digitale dedicata al mondo della cucina, perfetta anche per chi è ai primi passi.

Panificio Il Toscano

Puglia Mon Amour. Questa colomba del panificatore Marco Lattanzi de Il Toscano di Corato (Ba) è una delizia. Un grande studio sui grani (che deriva ovviamente dalla sua arte nel panificare), il suo laboratorio ha il massimo punteggio sulla guida Gambero Rosso.

Pica Milano

Alveolatura ben sviluppata, soffice e freschezza: ecco le tre carte vincenti di Pica Milano e del maestro Massimo Pica. Ma non dimentichiamoci che il pasticcere è anche un maestro cioccolatiere e quindi non dimentichiamoci le sue creazioni al cioccolato.

I Petronella

Alta Murgia, tra Gravina di Puglia e Altamura questi maestri della panificazione fanno una colomba sofficissima che può competere senza temere in qualsiasi compezione. E così le colombe artigianali dalla Puglia volano in tutta Italia.

Petronella

Peck

72 ore di lievitazione  con farina con germe di grano macinato a pietra,vaniglia del Madagascar, miele d’acacia toscano e cubetti di scorza di arance candite del pasticcere di Peck, Galileo Reposo.

Bonollo OF

La colomba artigianale classica in accompagnamento alla Grappa OF Amarone Barrique, la prima grappa invecchiata in barrique con le uve usate anche per l’Amarone. Ottima per tutti gli amanti dei distillati per la Pasqua, perfetta per un fine pasto da ricordare.

bonollo

Leave a Reply

10 + 3 =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: [email protected]