Skip to main content

Tutte le novità della 28esima edizione del primo festival europeo denominato WineFestival. Un esclusivo percorso sensoriale nel ricordo dei 500 anni dalla scomparsa di Leonardo Da Vinci

Excellence is an attitude” è il motto da sempre del WineHunter Helmuth Köcher, patron della manifestazione Merano WineFestival. Dall’8 all’11 novembre la cittadina di Merano ospiterà la 28esima edizione dell’evento che dal 1992 punta sull’esclusività dei propri partner.

“La 28esima edizione di Merano WineFestival sarà ricchissima di contenuti e sarà l’occasione anche per celebrare un genio assoluto come Leonardo Da Vinci di cui quest’anno ricorrono i 500 anni dalla scomparsa. Ho deciso di festeggiare questo anniversario soprattutto perché dopo aver visitato la sua vigna a Milano e aver letto i suoi scritti dedicati alla viticoltura, ho capito che già all’epoca aveva compreso l’importanza di perseguire l’eccellenza. Questo incarna perfettamente quello che da sempre è il mio motto”, racconta Helmuth Köcher.

Storie di cantine d’eccellenza e di piccole produzioni di nicchia, che sono state selezionate nel corso dell’anno da commissioni di assaggio presenti in tutta Italia. Tra le novità in programma per questa 28esima edizione vi sono l’area dedicata al vino prodotto in anfora con 23 vini; vini coltivati su terreni vulcanici con 28 eccellenze; 330 vini che fanno parte della WineHunter Area, ovvero i vincitori dei The WineHunter Award; 83 produttori dell’area Wine International che guarda al mondo, di cui 13 dell’Union des Grands Crus de Bordeaux per una degustazione dei più prestigiosi e storici Chateaux; 47 produttori denominati “New Entries” per la prima volta a Merano; le Old Vintage Collections, l’appuntamento con le vecchie annate con almeno 10 anni di invecchiamento; infine 13 produttori denominati proprio “Dulcis In Fundo” per i vini da dessert. 

Oltre all’area wine al Merano Wine Festival, una selezione di prodotti gastronomici ricercati nella GourmetArena divisa nelle sezioni Culinaria, Beerpassion e Aquavitae e l’area Spirits&Mixing con il suo Cocktail Bar, novità di quest’anno. E quest’anno un’attenzione particolare anche ai territori del gusto con le sezioni Territorium Consortium, che vogliono porre sotto i riflettori alcuni tra i più belli e preziosi territori italiani come Campania, Abruzzo e Lombardia, attraverso le rispettive Associazioni e Consorzi di Tutela. Un’edizione totalmente dedicata a Leonardo Da Vinci, a cui è stato assegnato uno spazio che racconta la sua passione per la viticoltura in occasione dei 500 anni dalla sua scomparsa.

Leave a Reply

sette + due =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: [email protected]