Skip to main content

Resistere e reinventarsi: la 31esima guida Gambero Rosso premia chi sta sopravvivendo

La trentunesima edizione della guida Ristoranti d’Italia di Gambero Rosso mette da parte i punteggi per favorire il gioco di squadra. Si premiano in particolare i ristoratori che sono riusciti a reinventarsi negli ultimi mesi per raggiungere i propri clienti anche in periodo di restrizioni e chiusure, elaborando convincenti proposte di food delivery e mettendosi in gioco davanti alla continua necessità di ripensare la propria offerta e le modalità di servizio.

Insomma, si premia la resilienza, che sembra essere la parola chiave dell’edizione 2021 della guida. Rimane l’apparato di simboli che hanno fatto la storia della guida (forchette, gamberi, bottiglie, mappamondi, boccali, cocotte) ma si è scelto di supportare con ogni mezzo i ristoratori italiani che sono ambasciatori dei territori, dei prodotti agroalimentari e dell’ospitalità made in Italy.  

“In questo momento epocale in cui le prospettive sono incerte siamo impegnati più che mai a supportare la transizione e a contribuire al rilancio del settore non appena l’emergenza pandemica finirà” ha raccontato il Presidente Paolo Cuccia “È il momento di focalizzare le energie su nuove tecnologie dando una forte accelerata alla digitalizzazione, dobbiamo puntare su una corretta informazione e, soprattutto, investire sulla formazione permanente dei professionisti del settore: campi a cui il Gambero Rosso dedica da sempre grande attenzione.” 

“In questo momento epocale in cui le prospettive sono incerte siamo impegnati più che mai a supportare la transizione e a contribuire al rilancio del settore non appena l’emergenza pandemica finirà” ha raccontato il Presidente Paolo Cuccia “È il momento di focalizzare le energie su nuove tecnologie dando una forte accelerata alla digitalizzazione, dobbiamo puntare su una corretta informazione e, soprattutto, investire sulla formazione permanente dei professionisti del settore: campi a cui il Gambero Rosso dedica da sempre grande attenzione.” 

I numeri dell’edizione 2021

Sono 38 i ristoranti Tre Forchette con nuovi ingressi come Vun Andrea Aprea dell’Hotel Park Hyatt Milan – Milano; Il Piccolo Principe dell’Hotel Principe di Piemonte – Viareggio; Glass Hostaria – Roma e Imàgo dell’Hotel Hassler – Roma; 31 Tre Gamberi con due nuovi ingressi: Armidda – Abbasanta; Da Cesare – Roma; rimanfgono invece 10 le Tre Bottiglie; 3 i Tre Mappamondi; 4 i Tre Boccali mentre aumentano le Tre Cocotte con l’entrata di Spazio Niko Romito Bar e Cucina – Roma.

I premi speciali

Tra i numerosi premi, quello di Cuoco emergente va a Emanuele Lecce – La Tavernetta – Spezzano della Sila [CS]; Novità dell’anno a Peter Brunel – Arco (TN); Il Ristoratore Dell’anno alla Famiglia Liu – Milano( Iyo Experience; AAlto – part of Iyo; Ba Asian Mood; Gong; Iyo Omakase; il miglior Menu degustazione dell’anno a Osteria Francescana – Modena; il pastry chef dell’anno a Fabrizio Fiorani – Il Duomo – Ragusa; la Miglior proposta al bicchiere al ristorante a MU dimsun – Milano; la Miglior carta dei distillati ad Achilli Enoteca Al Parlamento – Roma; il Miglior Servizio di sala a Qafiz – Santa Cristina d’Aspromonte [RC].

Leave a Reply

sedici + nove =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: info@sowinesofood.it