Skip to main content

Una selezione dei migliori vini rosati provati nel 2020, per iniziare bene questo 2021

Ci vuole un po’ di “rosa” in questo 2021 e noi vogliamo partire alla grande, degustando grandi vini rosati. Versatile, fresco, per alcuni la via di mezzo perfetta tra bianco e rosso. Secondo noi no, dato che ha ormai acquisito la dignità di una tipologia di vino a sé stante, anche se è forse tra i più recenti come metodo di produzione. Nasce in Italia durante la Seconda guerra mondiale, nel 1943, in Salento. L’ azienda Leone De Castris produce il primo Five roses, ottenuto da 90% Negroamaro e 10% Malvasia Nera e molto diffuso ancora oggi in Italia e negli Stati Uniti. I vini rosati sono ottenuti da uve a bacca rossa (tranne nel caso di alcuni spumanti la cui cuvèe di partenza è una miscela di uvaggi bianchi e rossi). La macerazione sulle bucce però avviene per molto meno tempo rispetto ai vini rossi (da poche ore a 2 giorni, a seconda della tipologia di uva, del colore e dell’aromaticità desiderati), motivo per il quale il colore finale è rosato. Ecco qui la nostra lista di rosati da non perdere.

Dandy- Nero di Troia Rosato 2018- Murgia IGP 2019 Mazzone

Rosato da Nero di Troia dal bel colore rosa cerasuolo con riflessi tendenti al violaceo. Gusto fresco e smagliante, con sentori intensi di mora, fragola e ribes. Ottimo per aperitivi e pasti leggeri. Prodotto ottenuto dalla vinificazione in bianco delle uve Nero di Troia provenienti dai vigneti dell’azienda. Le bucce rimangono a contatto con il mosto per non più di 6 ore, successivamente vengono allontanate e il mosto messo a fermentare a 16°C. La criomacerazione a 5°C permette un’estrazione delicata del colore e degli aromi dalla buccia.

Rosa di Primitivo IGP Idea di Varvaglione

Vincitore del premio Tre Bicchieri Gambero Rosso 2019 ha profumi di piccoli frutti rossi, arricchiti da una bella nota balsamica. Al gusto fresco, con un piacevole finale
sapido. Perfetto da abbinare con tipici piatti pugliesi a base di pesce, o
salumi e formaggi freschi. Si tratta di un 100% Primitivo di Puglia, dal colore rosa cerasuoloe

Lavì Nero d’Avola rosé di Colomba Bianca

Questa cuvée nasce da un’attenta osservazione del territorio e da una selezione di vigneti particolarmente vocati alla produzione di uve da base spumante per un vino spumante Extra Dry tutto siciliano. L’altitudine tra i 500 e 600 metri, i terreni di origine gessosa e calcarea che si trovano nei comuni di Vita e Salemi, un clima prevalentemente fresco con una buona escursione termica tra il giorno e la notte e un’ottima esposizione solare, hanno consentito di ottenere uno spumante che rispecchia perfettamente il suo territorio. Il vino si presenta rosa acceso e brillante. Il bouquet è composto di note fruttate di frutti rossi, come fragola, ciliegia e lampone. Il sapore è fresco e delicato al palato, vivace, armonico. Sapido e con una lunga e piacevole persistenza in bocca. Perfetto come aperitivo, eccellente con gli antipasti e con primi piatti come zucchine e scampi e spaghetti all’aragosta. Delizioso con grigliate di pesce perché perfetto nell’esaltare i profumi e i sapori del mare.

Caterina Rosè Podere Casanova Montepulciano

Dal colore rosa corallo, perlage fine ed elegante. Al naso esprime una sottile e delicata nuance di sentori floreali (note di petalo rosa) e fruttati (litchi e piccoli frutti rossi) .
Al palato risulta fresco, setoso, elegante, armonico e di buona persistenza. La raccolta delle uve avviene manualmente così come la selezione dei grappoli a partire dall’ultima settimana di agosto decidendo giornalmente quali filari vendemmiare a seconda del grado di giusta maturazione. Uvaggio non meno 80% Sangiovese, il resto tra Chardonnay, Grechetto e Verdello. La percentuale di queste ultime a nostra discrezione a seconda dell’annata.
La pressatura è soffice e a grappolo intero. La fermentazione alcolica avviene in piccole vasche di acciaio, la chiarifica a freddo dopo che è terminata la fermentazione. Sosta sur lies (sulle fecci fini) per 90 giorni. Rifermentazione sui propri lieviti con metodo charmat per 6 mesi. Filtrazione ed imbottigliamento isobarico.

Franciacorta Brut Rosé DOCG – Lantieri

Questo Franciacorta rosé è un Pinot Nero 75%, Chardonnay 25% con un affinamento sui lieviti di almeno 30 mesi. Il colore rosa pastello, si presenta all’olfatto fine, gentile, con sentori di frutta e lieviti. Al gusto ha un sapore sapido, fresco, fine ed armonico con evidente carattere stoffa. Ottimo aperitivo, si accompagna gradevolmente a salumi e formaggi di media stagionatura, a primi piatti saporiti e a secondi di pesce. Perfetto con dessert a base di frutta.

Baiasyra IGT Terre Siciliane di Baglio di Pianetto

Da uve Syrah vinificate in bianco, raccolte in Contrada Baroni a Noto, il nome richiama l’affascinante “baia” del borgo di Marzamemi vicino alla tenuta di Baglio di Pianetto. Qui la sera, “sira” in siciliano, il cielo si colora di rosa. È fragrante e di spiccata personalità. Al naso presenta profumi nitidi di frutta rossa e sentori agrumati, molto versatile per l’aperitivo e a tavola in abbinamento a zuppe di pesce, verdure, formaggi freschi, pizza e crostacei.

Rosato della Costa- Toscana IGT di Conte Guicciardini

Ottenuto dalla fermentazione a temperatura controllata di mosti di uve rosse di Syrah e Ciliegiolo, dopo un contatto molto limitato con le bucce delle uve. Piacevole, fresco, beverino ha una breve macerazione (24-48 ore) e una fermentazione “in bianco” in tini a temperatura controllata. Un rosato di classe per una delle tenute più storiche della Toscana: i Guicciardini, fin dal 1200 ebbero una posizione di rilievo nella vita politica, sociale e economica di Firenze. Nel 1416 Piero fu nominato “Conte Palatino” dall’Imperatore Sigismondo del Lussemburgo. Essi parteciparono attivamente alla vita pubblica di Firenze cui fornirono 44 “priori”, 16 “gonfalonieri di giustizia” e 12 senatori.

Lambrusco di Sorbara Rosè Spumante Cantina della Volta

Questo Lambrusco di Sorbara Metodo Classico vanta numerosi premi come i Tre Bicchieri – Gambero Rosso Vini d’Italia 2017, 2018, 2021; la menzione di Grande vino – Slow Wine 2017, 2018, 2019 e tra i TOP WINE – Slow Wine 2021; Menzione di Eccellenza AIS “Emilia Romagna da bere e da mangiare” 2018 e 1° classificato Premio Spumante M.C. Emilia Romagna AIS 2016, 2017,2020. Le uve di Lambrusco di Sorbara vengono vinificate in purezza, dal colore rosa tenue, solcato da una spuma delicata di bollicine. Al naso presenta un bouquet ricco di ricordi aromatici di lampone e fragolina di bosco uniti a note di rosa antica e toni di melograno. In bocca si presenta acido ma con un tocco di raffinata sapidità che invoglia tanto il sorso, di buon corpo.

 

Leave a Reply

uno × due =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: [email protected]