Skip to main content

Quattro indirizzi di Milano da non perdere per gustare tutto l’autunno

Da qualche settimana l’autunno è ormai arrivato. Finalmente il foliage inizia a mostrare i colori caldi del giallo, rosso, arancione, tipici di questa stagione. E con l’autunno arrivano sulle tavole anche i più classici e sempre gustosi ingredienti: dalla zucca, ai funghi (meglio se porcini), alle castagne. Ecco che questi frutti della terra tipici di questo periodo diventano i grandi protagonisti di menù autunnali studiati per esaltarne le caratteristiche, e combinare qualità e creatività.

Ecco il nostro menù speciale, scelto da alcuni ristoranti di Milano, dove vi suggeriamo di assaggiare piatti autunnali d’eccezione.

  1. Pianodue – Eataly Milano Smeraldo

Pianodue è il nuovo ristorante di Eataly Milano Smeraldo, situato al secondo piano del punto vendita e aperto tutto il giorno. Da Pianodue si può infatti mangiare a qualsiasi orario, degustando i menu studiati con ingredienti di qualità dallo chef. Suggeriamo qui in particolare di assaggiare le classiche tagliatelle fresche ai funghi porcini e come contorno un piatto di cavolfiore arrosto, morbido di ceci, melograno e noci tostate.

  1. Ratanà

Ratanà è un’Osteria Moderna dove lo chef punta alla promozione di una cultura gastronomica sostenibile. La cucina proposta è quella milanese e lombarda rivisitata con creatività. Qui non perdete come antipasto il RAVIOLO CROCCANTE DI ZUCCA senapata in purea e carpaccio, salva cremasco per continuare con il più classico dei classici il RISOTTO ALLA VECCHIA MILANO midollo in osso, gremolata e sugo d’arrosto.

  1. Il Mannarino

Il Mannarino non è una semplice macelleria, ma una vera e propria bottega del macellaio di quartiere con cucina. Un luogo dove acquistare la carne al banco e gustarla a tavola direttamente nel ristorante adiacente alla bottega. Da Il Mannarino il cavallo di battaglia sono le bombette, specialità della cucina pugliese: di capocollo di maiale, di tacchino o manzo, ripiene di speck, fichi e caciocavallo oppure farcite con gorgonzola e pistacchio. Le bombette sono fatte a mano tutti i giorni. Suggeriamo di assaggiarle con un contorno stagionale di FAGIOLINI TRICOLORE con pomodorini datterini, basilico e ricotta al forno grattata.

  1. Vurria – Milano

La pizzeria milanese che riesce sempre a coniugare la stagionalità e la qualità delle materie prime napoletane, con un’attenzione speciale all’alimentazione sana e leggera. L’impasto della pizza contiene infatti l’aloe vera che, unita alle farine di tipo 1 e alla lievitazione di almeno 30 ore, conferisce particolare leggerezza e digeribilità, senza alterare il gusto della pizza napoletana. Da Vurria suggeriamo di assaggiare i mitici panuozzi, che hanno la forma simile ad un grosso panino, ma la pasta è come quello della pizza. Per l’autunno è da provare IL BOSCAIOLO ripieno di Porchetta di Ariccia, provola di Agerola, e melanzane a funghetto.

Leave a Reply

5 × quattro =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: info@sowinesofood.it