Skip to main content

Cocktail bar, bistrot e spazio culturale. Harry’s Bar The Garden è il nuovo ritrovo fiorentino dove degustare cocktail tra profumo di gelsomini e arredi moderni. Per un’esperienza a 5 stelle

Non il solito cocktail bar, né tantomeno il consueto bistrot. Riduttivo definirlo solo un luogo di intrattenimento, perché lo spazio apre anche a incontri culturali. Harry’s Bar The Garden è il nuovo salotto di Firenze che accoglie gli ospiti tra arredi moderni, profumi di gelsomino e il caratteristico tovagliato rosa alla Harry’s. È una delle ultime aperture del capoluogo toscano. Ci siete già stati? Vi ci portiamo noi…

Harry’s Bar The Garden nasce dall’incontro di due realtà imprenditoriali

harry

Unico nel centro storico dove poter degustare un drink a bordo piscina, unico nel concept ricercato e innovativo che mixa cucina tradizionale e internazionale, il progetto nasce dall’unione di due realtà di riferimento del jet set: l’hotel SINA Villa Medici, dove trova la sua cornice naturale, e l’Harry’s Bar  Firenze. Per brindare al connubio, basta varcare l’entrata e ordinare il cocktail Pink 53: 1953 è l’anno di nascita dell’Harry’s Bar Firenze e il rosa è il colore che lo accompagna da sempre e che in questo caso si trasferisce nel bicchiere, grazie al colore dei lamponi, sia freschi che con sciroppo, insieme a Martini bianco e prosecco. Ma vasta è l’offerta in fatto di mixology, che viene accompagnata da un piccolo benvenuto dalla cucina. Altro punto forte del ritrovo fiorentino.

La cucina a 5 stelle di Harry’s Bar The Garden

Grande attenzione è data alla cucina, tradizionale e internazionale dell’Harry’s Garden, che presta particolare attenzione ai prodotti tipici locali. Dalla selezione di antipasti, alle pastasciutte e zuppe, passando per i secondi di carne, pesce o vegetariani, fino ai dolci, il menu offre soluzioni per tutti i gusti, proponendo anche una varietà di pizze, sandwich, hamburger e insalate. Immancabili i piatti storici di Harry’s come i taglierini gratinati alla Harry’s con parmigiano e prosciutto, la tartare di manzo alla Harry’s, il classico curry aromatico dell’Harry’s con riso pilaf e mango chutney, le crepes flambate al Grand Marnier.

Harry’s Bar, una storia che arriva da lontano…

Oltre alla cucina, al nome e al servizio impeccabile, il locale ha una sua personalità. Come tutti gli Harry’s del mondo. Harry’s Bar non è una catena di esercizi, ognuno di essi ha peculiarità differenti che lo caratterizzano. Gli unici legati da un fil rouge sono quello di Firenze e, il primo, quello di Venezia, dove tutto è iniziato. Inaugurato da Giuseppe Cipriani nel 1931 e dalla storia davvero incredibile, legata anche a un problema di alcolismo. La conoscete?

Harry’s Bar di Venezia, frequentato da Hemingway e Onassis

Il nome del bar è un tributo a Harry Pickering, un ragazzo che venne trasferito dalla zia veneziana per curare  un principio di alcolismo. Dopo una litigata furiosa con la parente il giovane resta senza un soldo ed è proprio Cipriani a farsi avanti per prestargli il denaro per tornare in America. Risolti i problemi con l’alcol, Harry torna a Venezia e, sdebitandosi del favore, aggiunge alla somma prestata anni prima (10mila lire) altre 30mila lire. Un gruzzolo che permette a Cipriani di acquistare un deposito di cordami e adibirlo a bar, dandogli  il nome dell’amico che la sorte gli aveva fatto incontrare. Da quel momento il caffè diventa un punto di riferimento di scrittori e star. Solo per fare qualche nome: Hemingway, Onassis, Chaplin, tutti hanno bevuto un Bellini o assaggiato un carpaccio nello storico locale. Due invenzioni (il Bellini e il carpaccio) nate proprio qui grazie a Cipriani, ma questa è un’altra storia ancora…

Contatti

SINA HOTELS è il gruppo alberghiero interprete della tradizione squisitamente italiana fatta di storia, cultura, arte, lusso ed eccellenza, che conta 11 alberghi in Italia: SINA Villa Medici a Firenze, SINA Bernini Bristol a Roma, SINA Centurion Palace e SINA Palazzo Sant’Angelo a Venezia, SINA Brufani a Perugia, SINA Villa Matilde a Romano Canavese (TO), SINA The Gray e SINA De La Ville a Milano, SINA Maria Luigia a Parma, SINA Astor a Viareggio e SINA Flora a Capri.

HARRY’S BAR FIRENZE, inaugurato nel 1953 da Raffaello Sabatini ed Enrico Mariotti, prende il nome proprio dall’incontro con l’amico Cipriani a Venezia, che suggerì loro non solo il nome ma anche pietanze e cocktail particolari. Negli anni diviene punto di ritrovo a Firenze, accomunando volti noti e gente comune, seduta ai tavoli di questo ristorante dal fascino discreto e resistente alle mode.

Per ulteriori informazioni:
HARRY’S BAR THE GARDEN
via Il Prato 42
t.+39.055.2771704

[email protected]

Harry’s Bar The Garden

 

 

 

Leave a Reply

2 × cinque =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: [email protected]