Skip to main content

Dalla collaborazione fra Carpigiani e Gin Mare nascono 5 ricette, perfetti connubi fra il gelato e l’aromatico spirit

In una gastronomia sempre più proiettata allo scambio e alle commistioni, il pairing sta assumendo un ruolo decisamente degno di nota. Non più solo cibo con vino; la curiosità e l’estro di chef, produttori e esperti del settore si sta spingendo oltre, arricchendo il mercato enogastronomico di nuovi centratissimi abbinamenti.

È proprio in questa chiave di novità e voglia di sperimentare che Carpigiani, leader nel comparto delle macchine per gelato e Gin Mare, premium brand e unico gin dal sapore mediterraneo, hanno deciso di collaborare. 

L’obiettivo? Sicuramente quello di concentrarsi su un pairing non ancora mainstream, quello fra gelato e mixology. Temperature negative, consistenze, sapori, profumi: sono molteplici le caratteristiche che accomunano un ottimo gelato artigianale ad un cocktail preparato a regola d’arte. Tanti punti d’incontro che permettono la realizzazione di abbinamenti innovativi, capaci di esplorare nuove e diverse possibilità.

Preso atto delle stringenti normative volte a contrastare il Coronavirus, Andrea De Bellis della Carpigiani Gelato University e Francesco Angotti, brand ambassador di Gin Mare hanno deciso di sperimentare, in un webinar particolarmente interessante e ricco di sorprese.

Cinque sono le innovative ed eclettiche ricette che Andrea e Francesco hanno proposto via web. Fil rouge delle suggestive creazioni, l’utilizzo degli innovativi macchinari e mantecatori Carpigiani e dell’aromatico Gin Mare.

Le ricette

  1. “Fyki”

       Gelato alle alghe del mediterraneo affogato al Gin Mare

Perfetto connubio fra il sorbetto (mantecato con Freeze & Go) e il bouquet aromatico di Gin Mare. Il tutto completato dall’aggiunta di una selezione di alghe marine.

2)     “Crudo”

        Sorbetto di leche de tigre e Gin Mare

Lo sciogliersi del sorbetto (anche qui mantecato con Freeze & Go) risulta una vincente marinatura per le tenere carni dell’orata. La nota alcolica chiude il cerchio esaltando l’elemento freddo. Ricetta ideale per un bistrot dalle note creative.

3)     “Redrum”

        Sorbetto al lampone, pomodoro e Gin Mare 

Aperitivo o pre-dessert? Sicuramente questo sorbetto (mantecato con 161 T G SP)  risulta l’ideale per ridurre la presenza del pesce al palato e prepararci alla quarta ricetta che vedrà protagonista la carne. Un intermezzo dal sapore fresco e alcolico.

4)     “Canard a l’orange mecanique”

        Sorbetto di salsa hoisin al Gin Mare

La salsa hoisin risulta perfetta per la creazione del sorbetto (Freeze & Go) a cui viene aggiunto Gin Mare. Il petto d’anatra viene cotto a cinquantotto gradi per novanta minuti, glassato con cannella, pepe bianco e buccia d’arancia. Successivamente viene abbattuto e affettato. A completare il piatto delle cialde al cacao.

5)      “Ramos Crystal Gin Frizz”

          Gelato Crystal allo Yuzu e acqua di fiori d’arancio

Il Ramos è un cocktail la cui preparazione richiede una lunga tempistica. Grazie all’esclusivo programma Crystal del mantecatore “Labo 8 12 XPL P, si riesce ad ottenere un gelato della giusta consistenza e temperatura, adatto a ridurre notevolmente i tempi per la creazione di questo fantastico cocktail.

Leave a Reply

cinque × 1 =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: [email protected]