Skip to main content

Le deliziose origini del Flan: un viaggio nella storia di un dessert iconico

Il flan è uno dei dessert più amati e iconici al mondo, apprezzato per la sua consistenza vellutata e il sapore dolce e cremoso. Ma da dove proviene questa delizia? Per scoprirlo, dobbiamo fare un viaggio nel tempo, attraverso diverse culture e tradizioni culinarie.

Un antico passato egiziano

Le sue radici possono essere rintracciate nell’antico Egitto, dove i cuochi preparavano una sorta di budino a base di latte, uova e miele. Questa pietanza, che potremmo considerare un antenato del moderno flan, era servita come dessert nelle celebrazioni e nelle feste.

…nell’Antica Roma

L’arte culinaria romana ha lasciato un’impronta indelebile sulla gastronomia europea, e anche per questa delizia non fa eccezione. Durante l’Impero Romano, il “flado” veniva preparato con uova, latte e miele. Era cotto in un bagno d’acqua e spesso aromatizzato con miele o vino. Questo piatto era apprezzato sia come dessert che come antipasto.

Il Rinascimento e il flan in Europa

Durante il Rinascimento, questo dessert iniziò a diffondersi in tutta Europa grazie all’influenza culinaria italiana. Veniva preparato con ingredienti simili a quelli del periodo romano ma subì alcune variazioni regionali. In Francia, ad esempio, divenne noto come “flan parisien” e si diffuse rapidamente come dessert di lusso. Il flan era anche popolare in Spagna, dove era conosciuto come “flan de leche.”

…nelle Americhe

Con l’arrivo degli esploratori europei nelle Americhe, il flan fu introdotto anche in questo continente. Qui, si mescolò con le tradizioni locali, dando origine a versioni regionali uniche. In Messico, ad esempio, il “flan de cajeta” è fatto con latte di capra caramellato, mentre in Porto Rico, il “flan de queso” contiene formaggio crema. Queste variazioni rendono il flan una pietanza ancora più affascinante e apprezzata in tutto il mondo.

E oggi?

Oggi è realizzato principalmente con latte, uova, zucchero e vaniglia, ma le sue radici storiche sono chiare. La crema all’uovo viene cotta in uno stampo caramellato, poi rovesciata su un piatto da dessert. La consistenza vellutata e il caratteristico strato di caramello sulla parte superiore sono diventati il marchio distintivo di questo dessert. Oggi, è una delizia diffusa in tutto il mondo, con varianti che spaziano dal cioccolato al al cocco e molto altro ancora. È servito come dessert in ristoranti di alta classe, ma può anche essere preparato a casa per deliziare familiari e amici.

In conclusione, è un dessert con una storia ricca e affascinante, che abbraccia le culture di tutto il mondo. Dalle sue umili origini egiziane all’evoluzione attraverso l’Europa e le Americhe, il flan è diventato una prelibatezza amata da tutti.

Ricetta

Ingredienti:

Per il caramello:

  • 1 tazza di zucchero
  • 1/4 di tazza d’acqua

Per la crema:

  • 2 tazze di latte intero
  • 1 tazza di zucchero
  • 6 uova
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Istruzioni:

  1. Prepara il Caramello:
  • In una pentola a fondo spesso, versa l’acqua e lo zucchero per il caramello.
  • Metti la pentola a fuoco medio-basso e mescola delicatamente fino a quando lo zucchero si sia completamente sciolto.
  • Alza il fuoco a medio-alto e continua a cuocere senza mescolare fino a quando il caramello assume un bel colore dorato o ambrato.
  • Immediatamente versa il caramello fuso negli stampi da flan (solitamente stampi da budino o da creme caramel), assicurandoti che il caramello copra uniformemente il fondo degli stampi. Lascia raffreddare.
  1. Prepara la Crema:
  • In una casseruola, scaldi il latte a fuoco medio-basso fino a quando inizia a sfrigolare leggermente, ma senza farlo bollire. Rimuovi dal fuoco e lascia raffreddare leggermente.
  • In una ciotola, sbatti le uova e aggiungi lo zucchero. Mescola bene fino a ottenere un composto omogeneo.
  • Aggiungi l’estratto di vaniglia al composto di uova e zucchero.
  • Gradualmente, versando lentamente e mescolando continuamente, aggiungi il latte caldo al composto di uova. Mescola fino a quando tutto è ben incorporato.
  1. Cotta al Vapore o in Forno:
  • Versa delicatamente la miscela di crema negli stampi preparati con il caramello raffreddato.
  • Copri gli stampi con carta stagnola o coperchi individuali, se disponibili.
  • Puoi cuocere il flan al vapore o nel forno a bagnomaria. Per la cottura al vapore, metti gli stampi in una pentola a vapore su fuoco medio-basso e cuoci per circa 40-45 minuti o finché il flan è compatto ma ancora leggermente tremolante al centro. Se cuoci nel forno, posiziona gli stampi in una teglia più grande riempita d’acqua calda (bagnomaria) e cuoci a 160°C per circa 45-55 minuti.
  1. Raffreddamento e Servizio:
  • Una volta cotto, rimuovi gli stampi dal calore e lascia raffreddare a temperatura ambiente.
  • Quindi metti i flan in frigorifero per almeno 4 ore o preferibilmente durante la notte per farli raffreddare e solidificare completamente.
  • Per servire, passa un coltello intorno al bordo di ogni stampo per separare il flan dallo stampo. Posiziona un piatto da dessert sopra lo stampo e capovolgi delicatamente per far uscire il flan, con il caramello che si riversa sopra.
Potrebbe interessarti anche questo articolo.

Leave a Reply

tre × 1 =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: info@sowinesofood.it