Skip to main content

Chiude il gruppo Elbarri

Albert Adrià, fratello minore di Ferran, lo chef amato e criticato per la sua cucina molecolare, ha chiuso i battenti del gruppo Elbarri. Il debito accumulato dai quattro ristoranti di proprietà della famiglia Iglesias ammonta a 8 milioni di euro. Una notizia che nel mondo dell’alta ristorazione ha il potere di una valanga e che dimostra – semmai ce ne fosse stato bisogno – che la crisi del settore causata dal Covid non risparmia nessuno.

adrià fratelli

Ferran e Albert Adrià

Falliscono 4 ristoranti: Tickets, Pakta, Hoja Santa e Bodega 1900

Il gruppo Elbarri era qualcosa di unico al mondo, una fucina di progetti e talenti, con all’attivo cinque locali:  Tickets, Bodega 1900, Hoja Santa, Pakta ed Enigma. Al momento a salvarsi dalla chiusura è proprio quest’ultimo, Enigma, anche se non sarà in grado di ripartire a breve. “Enigma non è controllato dal gruppo – chiarisce Albert Adrià – è di mia proprietà, quindi rimarrà ancora in piedi. Saremo tuttavia in grado di ripartire solo dal 2022. Mentre per gli altri ristoranti è un sogno durato dieci anni, che resterà per sempre un bel ricordo”. 

Col fallimento di Tickets, Bodega 1900, Hoja Santa, Pakta si chiude un format di successo della ristorazione spagnola moderna. A darne notizia assieme ad Albert, i fratelli Iglesias, Juan Carlos, Borja e Pedro.

 

Adria Tickets

Albert Adrià

La chiusura era già nell’aria

Sono oltre 230 i professionisti che perderanno il posto di lavoro. Un gruppo che prima della pandemia non aveva mai dato segni di cedimento, tutt’altro. Elbarri era all’attivo e in espansione, solidamente ancorato a sfornare progetti enogastronomici legati ai ristoranti e ai suoi chef. La crisi è iniziata col primo lockdown, quando i ristoranti del gruppo avevano mantenuto le serrante abbassate, senza mai riaprire sin dalla primavera del 2020.

L’istanza fallimentare presentata dai fratelli Iglesias è l’epilogo di una storia già annunciata. Il salvataggio auspicato è quello di un investitore, che possa prendere in mano le redini di questo gruppo che ha fatto la storia recente della ristorazione spagnola e internazionale.

I fratelli Adrià

Sono tra i fratelli più noti al mondo della ristorazione che conta. Cresciuti in un quartiere popolare alla periferia di Barcellona, Ferran dopo aver terminato gli studi, a soli 18 anni, inizia a lavorare presso l’Hotel Playafels. Lì si appassiona alla cucina. Quattro anni più tardi Ferran va a lavorare a El Bulli, un ristorante relativamente sconosciuto prima del suo arrivo. Lo chef definito “sperimentale” dalla critica inizia a collezionare una serie di successi, tra cui la prima e la seconda stella nel 1990. E’ proprio in questi anni che iniziano le sperimentazioni della sua cucina molecolare. In pochi anni il ristorante guadagna le 3 Stelle Michelin. Il fratello minore, Albert Adrià, all’età di 15 anni lascia la scuola per unirsi al team di El Bulli, dove si specializza inizialmente nella pasticceria.

Leave a Reply

venti − 7 =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: [email protected]