Skip to main content

Da un gruppo di imprenditori del food nasce il primo portale italiano per la gestione dei dining bonds dove sarà possibile acquistare un voucher per il pranzo o la cena per il dopo lockdown

Anche in tempi di crisi la macchina della ristorazione non si ferma. Tante sono, infatti, le strategie che i proprietari dei locali stanno attuando per cercare di rimanere presenti in cucina e, soprattutto, nel cuore della loro affezionata clientela.

Fra le novità di settore Dinnerbond.it merita sicuramente una menzione. Stiamo parlando del primo portale italiano per la gestione dei dining bonds. Tramite questa piattaforma è possibile acquistare a un prezzo estremamente vantaggioso dei voucher corrispondenti a un pranzo o una cena in un locale a propria scelta, usufruendo poi del servizio al termine del lockdown, quando cioè vi sarà la riapertura di esercizi legati alla ristorazione. La filosofia alla base della nuova piattaforma digitale è tanto semplice quanto nobile: mostrare amore e fiducia al proprio locale del cuore, investendo ora per un pasto di livello superiore in futuro.

Ideatori di questa iniziativa e del relativo slogan “Love now, enjoy later” sono Massimo Giannuzzi, Micaela Marcialis, Maurizio Rosazza Prin e Paolo Colapietro. Tanti sono già gli chef che hanno aderito al circuito mettendoci la faccia, e il ristorante. Un esempio, Luigi Taglienti, del ristorante stellato Lume e Filippo La Mantia, tra l’altro protagonisti di uno spot pubblicitario volto alla diffusione di Dinnerbond.

In qualità di ambassador sparsi in tutta Italia che prenderanno parte all’iniziativa, come Lorenzo Cogo di El Coq a Vicenza, il lucchese Cristiano Tomei de L’Imbuto e Cristina Bowerman con il suo stellato nel cuore di Trastevere, a Roma, Glass Hostaria.

Maurizio Rosazza Prin precisa che “Con questa iniziativa non intendiamo andare in soccorso di nessuno, ma più concretamente vogliamo dare ai ristoranti che tanto amiamo la possibilità di monetizzare in tempo reale in questo momento di crisi, ma anche di farsi pubblicità e di dimostrare ai loro clienti, sia quelli affezionati che quelli nuovi, che, nonostante la chiusura forzata imposta dall’emergenza sanitaria, non si sono mai fermati, ma anzi ci sono ora e ci saranno anche domani. Viceversa, gli appassionati di cucina potranno dimostrare concretamente il loro amore nei confronti dei propri posti del cuore con un’iniezione di liquidità e di fiducia sicuramente utile in un momento così difficile”.

Importante comunque sottolineare come il progetto non comprenda solo ristoranti stellati ma anche pizzerie, bistrot, trattorie e tutti quei locali amati dal grande pubblico. Per aderire all’iniziativa basta che un locale metta in vendita sul sito Dinnerbond.it 100 o più cene a un prezzo interessante in modo che siano acquistabili fin da subito ed essere consumati dalla clientela entro il 30 dicembre 2021.

“L’importante – conclude Maurizio Rosazza Prin – è che ci sia amore. Con Dinnerbond.it vincono tutti. I clienti abituali e le community consolidate avranno la possibilità di dimostrare il loro amore per i propri ristoranti del cuore, acquisendo una cena futura. I ristoranti, a loro volta, potranno aderire a questo movimento d’amore generando flussi di cassa e operazioni di comunicazione sui social per attivare i rispettivi follower anche in questo momento di impasse forzata”.

Photo by Ali Yahya on Unsplash

Leave a Reply

9 + 8 =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: [email protected]