Skip to main content

Di Pasquo, il Caseificio che racconta amore, coraggio, donne e latte in una storia unica tra territorio, valori e passione familiare nel cuore dell’Alto Molise

Di Pasquo. Quello che sto per fare mi riempie di emozione. Raccontare di una delle realtà più interessanti sul mondo dei grandi prodotti italiani con alla guida solo donne. Un richiamo primordiale che sa di pienezza d’animo e di forza istintiva ricamata sul coraggio e la dignità di un amore sincero. Per la propria terra, per le proprie radici.

Mani che intrecciano presente e passato in un ritmo eterno di valori semplici e puri. Famiglia, dedizione, territorio. Questa è la storia del Caseificio Di Pasquo. Oggi, il caseificio, con la sua squadra tutta al femminile, è un esempio di come la leadership femminile possa plasmare il futuro di un’azienda, portandola a nuove vette di successo. La storia continua a essere scritta dalle mani e dall’impegno di queste donne, consolidando il marchio come un’icona di eccellenza nella produzione casearia molisana.

Un sogno iniziato tra colline e latticini

In un pittoresco borgo dell’Alto Molise, tra pascoli ondulanti e antiche tradizioni casearie, prende vita la storia avvincente di tre generazioni che, per oltre sessant’anni, hanno intessuto un racconto di latte, formaggio e sogni.

Tutto iniziò dal coraggio di nonno Ciccillo, un rinomato lattaio di Agnone. Spinto dalla passione intramontabile per il suo mestiere, decide, con il costante sostegno della sua amata moglie Cristina, nota affettuosamente come nonna Tina, di compiere l’audace gesto: l’acquisto di una latteria. Quel piccolo passo segna l’inizio di una straordinaria avventura che trasformerà il locale in un vero e proprio laboratorio artigianale.

Dalle mani di Ciccillo nasce un’arte Casearia

Nonno Ciccillo  e la sua dolce Cristina sentono che quei paesaggi mozzafiato in cui vivono e l’arte casearia millenaria del territorio d’origine svolgono un ruolo determinante in questo grande passo appena compiuto. È per questo che quei pascoli infiniti e quelle antiche tradizioni di transumanza si mescolano nella storia che è anche la loro, e sentono il dovere di contribuire ad arricchire e arricchirsi di quel patrimonio di conoscenze tramandate da maestri e artigiani del latte. Da questo momento, nonno Ciccillo e nonna Cristina divennero custodi di quell’arte senza tempo.

Quel piccolo laboratorio inizia pian piano a crescere nel cuore della comunità, con tavoli imbanditi di formaggi e profumi avvolgenti di storia. Quella piccola azienda diventa un crocevia di esperienze e sapori mentre i nuovi capitoli si susseguono, impreziositi dalla saggezza degli anziani e dalla vivacità dei giovani.

Lorenzo e Amelia: una nuova era per Di Pasquo

La grande svolta avvenne con la successiva generazione, grazie al figlio Lorenzo Di Pasquo e alla sua instancabile compagna, Amelia. L’ambizione di Lorenzo e la determinazione di Amelia trasformarono il piccolo laboratorio in un fiorente caseificio, un luogo dove tradizione e innovazione danzavano insieme.

Con il passare degli anni, il caseificio crebbe, e con esso cresceva anche la famiglia Di Pasquo. Il loro impegno si tradusse nell’apertura del primo punto vendita nel centro di Agnone, diventato presto un fulcro attivo della comunità. Amelia, oltre a essere la moglie di Lorenzo, assunse il ruolo guida nel processo produttivo, diventando una figura chiave nella storia della famiglia.

La storia continua a evolversi, con il caseificio che diventa un luogo di scoperta e connessione. I sapori unici dei formaggi, frutto della passione e della maestria della famiglia, attirano amanti del buon cibo da ogni parte. La famiglia Di Pasquo, guidata dalla determinazione di Lorenzo e dall’infaticabile dedizione di Amelia, costruisce un’eredità che va oltre i confini del borgo.

Il tocco femminile: quattro sorelle e un nuovo capitolo

Il racconto si arricchisce di nuove sfumature con l’arrivo di Lorenzo e Amelia, il figlio e la nuora di Ciccillo. La loro unione portò una nuova linfa vitale al caseificio, trasformandolo in un’oasi di tradizione e innovazione. La passione di Lorenzo e la dedizione instancabile di Amelia si intrecciarono, dando vita a un luogo in cui il formaggio diventava poesia e le tradizioni erano tessute nei loro cuori. Ma la storia non si fermò qui. Con l’ingresso in scena delle quattro figlie di Lorenzo e Amelia – Donatella, Debora, Fabiola e Martina – il caseificio si tingeva di rosa, una nuance di femminilità e forza.

Queste donne coraggiose, portatrici di saggezza e amore, sono oggi il fulcro di una nuova era, conferendo al caseificio un’anima unica. Il destino della famiglia Di Pasquo si intrecciò con quello del territorio, e il piccolo caseificio divenne ben presto un punto di riferimento per chi oggi vuole gustare storia ed eccellenza in un solo formaggio, quello Di Pasquo. Le risate, i profumi avvolgenti e le storie raccontate tra le mura di questo luogo magico diventarono leggende, passando di bocca in bocca e negli occhi ancora oggi brilla di una emozione autentica.

30 formaggi e un unico impegno

L’epopea della famiglia Di Pasquo culmina oggi in un’azienda che può fregiarsi della produzione di circa 30 tipi di formaggi a pasta filata di altissima qualità. Tra questi spicca il caciocavallo, un vero e proprio bestseller e fiore all’occhiello dell’intera gamma. La materia prima di eccellenza è rappresentata da un latte vaccino pastorizzato e attentamente selezionato, proveniente da fornitori italiani storici e di fiducia, che ne garantiscono la qualità e la provenienza controllata. Ciò che rende unici questi latticini è l’incessante impegno nella manualità e nella cura applicati in ogni fase della produzione.

Un bagaglio di competenze tecniche acquisite nel corso degli anni di esperienza consente di plasmare autentiche delizie dal sapore unico. Ogni specialità stagionata porta con sé un segno distintivo, un marchio a fuoco che si imprime indelebile negli occhi e nel cuore, conferendo identità ai prodotti e rendendoli riconoscibili in ogni angolo del mondo. Nonostante l’azienda abbia acquisito una dimensione internazionale, il legame con il territorio d’origine resta saldo, resta valore.

Di Pasquo non solo si approvvigiona dalle stalle locali, ma contribuisce attivamente al mantenimento e alla crescita delle stesse. Questo impegno non solo rafforza la responsabilità ambientale, ma incarna anche un’autentica tutela dei luoghi d’origine, contribuendo a preservare la bellezza e la sostenibilità dei paesaggi che hanno ispirato questa straordinaria storia casearia.

Gloria e identità: il marchio Di Pasquo sul campo da gioco

Per rafforzare ancor di più il suo profondo legame con il territorio, Di Pasquo ha preso una scelta ancor più incisiva affiancando la squadra di calcio molisana Calciocavallo F.C. come sponsor ufficiale. Questa associazione di promozione sociale e sportiva, nata a Milano e fondata con passione, oggi si è diffusa in ben cinque città italiane: Milano, Torino, Roma, Bologna e Pescara. Ciò che rende questa iniziativa ancora più speciale è che tutte e cinque le squadre sono composte esclusivamente da ragazzi molisani, che portano con fierezza la loro identità in giro per l’Italia.

Questa scelta non è solo un atto di sponsorizzazione, ma un abbraccio caloroso alle radici, una testimonianza tangibile dell’orgoglio molisano che si sprigiona in ogni calcio, in ogni passione sul campo. Il Brand si fa portavoce di questa connessione tra territorio e sport, dimostrando che il cuore della comunità è l’anima di ogni iniziativa. In questo modo, ogni vittoria della Calciocavallo F.C. diventa una celebrazione di orgoglio e appartenenza, un inno di gioia per i ragazzi molisani che portano il nome della loro terra con dignità e passione.

La storia commovente della famiglia Di Pasquo è come una sinfonia di sapori, sentimenti e coraggio, una melodia che continua a suonare nei cuori di chiunque incroci il cammino dei suoi straordinari formaggi.  E così, dal tranquillo borgo dell’Alto Molise, la magia di latte, formaggio e amore risuona in un racconto che intesse con fili d’amore un prodotto che rende alto l’orgoglio del Made in Italy.

Potrebbe interessarti anche questo articolo.

Leave a Reply

12 + cinque =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: info@sowinesofood.it