Skip to main content

Cambio della… guardia al ristorante Aldrovandi Villa Borghese (1 stella Michelin): in cattedra salirà un ex militare

Dopo quattro anni passati nell’Esercito – prima come Fuciliere a Bracciano e poi tra i Paracadutisti di Livorno – Lorenzo Di Gravio si avvicina alla cucina e porta con sé il rigore militare e la precisione nella tecnica, mettendoli al servizio della sua innata creatività. “Il mondo della cucina mi ha sempre appassionato, grazie anche agli esperimenti di pasticceria che facevo in famiglia quando ero piccolo, con la nonna e la mamma” afferma lo chef romano che a soli 32 anni vanta un sostanzioso curriculum alle spalle.

Nella sua Roma ha lavorato al “I sofà di Via Giulia” dell’Hotel St George e al “Giuda Ballerino” (1 Stella Michelin), a Capri al “Il Riccio” (1 stella Michelin), mentre a Zermatt, a Milano, e a Dubrovnik altre esperienze lo hanno visto crescere e perfezionare le sue abilità culinarie. Considera suo mentore il grande Chef Andrea Migliaccio (2 stelle Michelin), a cui lo legano diversi anni di collaborazione. Ed è proprio durante quegli anni che Lorenzo sviluppa la propria visione della cucina: una cucina che parla dell’eccellente materia prima mediterranea con accento romano. Collaudato il talento nel ruolo di sous chef dell’Assaje accanto allo chef Claudio Mengoni, che ha iniziato una nuova avventura professionale nella sua Firenze, ora Di Gravio ha confezionato un menu tutto suo, intento ad attirare sempre più foodies in ricerca di piatti d’autore.



Leave a Reply

1 × 3 =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: info@sowinesofood.it