Skip to main content

L’alimentazione è la migliore medicina: ecco quali sono le sostanze che aiutano a mantenere il sistema immunitario forte e combattere il Coronavirus

Per reagire alle aggressioni virali, tra cui quella da Coronavirus, bisogna fare il pieno di quei nutrienti che possono migliorare l’efficienza delle difese immunitarie e abbassare le infiammazioni. Ecco cosa mettere nel carrello della spesa per difendersi dal Covid-19.

Uno scudo contro il Coronavirus

Entriamo nella bella stagione, generosa di alimenti freschi che possiamo trovare nel pieno del loro contenuto vitaminico e minerale, da consumare crudi o in seguito a cotture molto rapide e semplici. Così si elimina il rischio di contaminazioni batteriche senza perdita dei nutrienti. Vediamo cosa mettere nel carrello per una spesa in grado di sostenere le nostre difese immunitarie.

I funghi sono una risorsa antivirale

I funghi possiedono importanti capacità di lotta contro tutti microrganismi con cui devono competere, cioè virus (come il Coronavirus) e batteri. Gli shitake sono ricchi di betaglucani, in grado di rinforzare le difese immunitarie. In genere 100 g di prodotto (una volta a settimana) forniscono tutti i nutrienti necessari.

I fermentati proteggono l’intestino dal Coronavirus

Gli alimenti fermentati, come yogurt e kefir, costituiscono un patrimonio biologico di grande valore per la flora batterica e il mantenimento delle nostre difese immunitarie. Fin da tempi antichi, infatti, è noto come alcuni processi di fermentazione siano utili ad aiutare la conservazione del cibo, ma anche di renderlo più salubre. La dose giusta: 125-150 grammi alla volta.

La frutta fresca: merenda antivirale

Un ottimo modo per fare scorta di vitamine, sali minerali e sostanze antiossidanti è introdurre almeno una porzione di frutta fresca al giorno, in quantità non inferiori ai 100 grammi. In particolare di:

  • Mele – Contengono quercetina e acido malico, che aiuta le cellule a resistere alle aggressioni virali.
  • Frutti di bosco – Hanno tanti bioflavonoidi dall’attività antinfiammatoria, utile per evitare lo stress ossidativo delle mucose, comprese quello delle alte vie respiratorie.
  • Agrumi e kiwi – Ricchi di vitamina C che contrasta le infezioni e potenzia le difese immunitarie contro il Coronavirus.

I legumi potenziano gli scudi naturali

legumi difese

Una volta i legumi venivano considerati la carne dei poveri, nel tempo ci si è resi conto che essi rappresentano un alimento anche grado di aiutarci a prevenire numerose malattie. Merito del selenio che contengono, un antiossidante e ricostituente per le difese immunitarie. Bisogna variare il più possibile il loro utilizzo e non fermarsi ai soliti fagioli o lenticchie: ceci, cicerchie e fave sono nutrienti e gustose.

Aglio: l’antivirale della tradizione

Questo alimento è di primaria importanza allo scopo di proteggersi dalle aggressioni dei germi. È stato infatti scoperto che contiene una sostanza specifica, l’allicina, in grado di stimolare la funzione immunitaria nel suo insieme. Per chi non ama l’odore e il gusto forte dell’aglio è preferibile scegliere l’aglione di Val di Chiana, qualità che si contraddistingue per un’aromaticità più delicata.

Il tè attiva i sistemi di autoguarigione

te nero

L’azione antivirale del te è da riferire al suo contenuto di teanina, una sostanza connessa alla riduzione dello stress e al miglioramento della protezione antivirale. Per farne scorta si dovrebbero assumere almeno due tazze di tè al giorno da 125 ml. Le qualità migliori? Il tè nero e quello verde.

Il miele è un dolce antibiotico

Il miele è in grado di agire come un antibiotico naturale: consente di disinfettare il cavo orale, le prime vie respiratorie e di lenire l’irritazione che provocano tosse e raucedine. Dato il suo valore energetico, due o tre cucchiaini al giorno di miele sono sufficienti.

Frutta secca, il nutrimento degli anticorpi

Noci, mandorle e nocciole sono alleate delle difese immuniterie contro il Coronavirus perché contengono zinco, vitamina E e acidi grassi essenziali (Omega 3), che potenzia il nostro sistema immunitario. La porzione ideale è compresa tra i 20-30 grammi al giorno. Il momento migliore per assumere questi alimenti? A colazione o come spuntino di metà mattina.

Leave a Reply

quattordici + diciotto =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: [email protected]