Skip to main content
So Wine

In un posto fatato si erge la bellezza di un antico casale. Si erge Casale Marchese

By Novembre 10, 2015No Comments

Fondato su due antiche cisterne romane, resistendo alla storia e ai suoi avvenimenti, Casale Marchese ancora oggi è la forza della tradizione vinicola del territorio laziale. Del territorio nazionale.

C’era una volta una storia antica che ebbe inizio nella magia di una terra dal sapore ameno. C’era una volta, e c’è ancora, un fiabesco casale in cui il profumo delle uve riempie i vitigni del Frascati DOCG. Signore e signori, ecco a voi Casale Marchese. La bellezza del Casale è già la sua storia che vanta riconoscimenti in epoca antica, medievale, moderna, fino ad arrivare ai giorni nostri. Fonte di ispirazione per letterati e artisti, il Casale Marchese continua ad incantare ancora oggi, nella struttura e, ovviamente, nel prodotto di alta qualità. Alla guida dell’azienda, da circa due secoli è la famiglia Carletti. Oggi si è alla settima generazione e il sig. Alessandro Carletti amministra sapientemente l’intera azienda. So Wine So Food ha avuto il piacere di incontrarlo e conoscere questa meravigliosa realtà. Partiamo dall’eccellenza. Partiamo da uno dei prestigiosi vini prodotti da Casale Marchese: il Clemens 2009. Prodotto da uve Malvasia del Lazio, Chardonnay, si presenta intenso e persistente con sentori floreali e fruttati, in particolare frutta esotica, ananas e melone. Molto interessante la concentrazione aromatica, la finezza e la pulizia dei profumi. Il sapore la dice lunga: una persistente nuance agrumata apre ai profumi di frutta gialla e tropicale, nell’armonia di un assaggio in cui gusto e sapidità regalano sensazioni calde in un corpo ben saldo. Il Clemens è stato dedicato a Clemente Micara, antenato della famiglia e Cardinale vicario della diocesi di Roma dal 1951 fino alla morte. Bene, questo vino cardinale è stato vincitore dell’ambizioso premio 3 calici di Gambero Rosso. Un’esperienza positiva che ha contribuito a diffondere i vini e il già prestigioso nome dell’azienda.

“Tempo e attesa aiutano soprattutto quando il risultato è un ottimo vino”

– Alessandro Carletti –  

I terreni vulcanici a medio impasto che circondano l’azienda conferiscono valore e sapore alla tradizione vinicola del casale, e più in generale, all’intero territorio laziale. Tra le varietà che il territorio propone, Casale Marchese coltiva, ovviamente, quelle del Frascati, quindi malvasia del Lazio, trebbiano toscano e alcuni vitigni autoctoni quali Bonvino e Bellone, tipici della zona. Tutto in perfetto equilibrio tra tradizione e avanguardia tecnologica. La famiglia produce vino da sempre e questo è per l’azienda soprattutto valore affettivo. La sfida più grande è quella di continuare a tramandare l’arte del buon vino e del buon bere. Una cosa il signor Carletti farebbe, se avesse la bacchetta magica: snellire le pratiche burocratiche. E come dargli torto! Ma in fondo la pazienza e l’eleganza già lo contraddistingue e così, quando gli chiediamo come fa ad aspettare un anno intero per il suo vino, lui ci sorride, poi ci guarda e ci rasserena: “a volte il tempo e l’attesa aiutano, soprattutto quando il risultato sarà un buon, ottimo vino”.

[widgetkit id=”94″ name=”gallery Bottom Casale Marchese”]

 

Leave a Reply

cinque × tre =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: info@sowinesofood.it