Skip to main content

 Bagel, da immigrati a icone del gusto

I bagel sono una delle prelibatezze più amate degli Stati Uniti, con la loro consistenza densa e masticabile e una varietà di gusti e ripieni che soddisfano ogni palato. Tuttavia, la storia di questi deliziosi panini non inizia in America, ma in un’altra parte del mondo.

L’Origine dei Bagel

I bagel hanno le loro radici nell’Europa orientale, in particolare tra le comunità ebraiche della Polonia del XVII secolo. Le prime tracce dei bagel sono documentate all’interno degli statuti della comunità nella città di Cracovia, datate al 1610. Le leggende raccontano però di un periodo ancora più recente.

Secondo un racconto, l’antenato del bagel trova le sue radici in Germania: un pane che prende ispirazione dal pretzel, il pane tradizionale tedesco noto per la sua crosta bruna ottenuta grazie all’uso di bicarbonato di sodio.

Il percorso del pretzel dalla Germania alla Polonia lo trasformò inizialmente nell’obwarzanek, prima di diventare infine il bagel. L’obwarzanek si presenta sotto forma di un anello piatto con un buco centrale, molto simile nella forma al bagel, anche se ci sono alcune differenze significative.

L’obwarzanek è tipicamente più grande e piatto rispetto al bagel, e la sua consistenza può variare da croccante a leggermente morbida. Questo pane è spesso decorato con sale grosso, semi di papavero, sesamo o altre spezie, che gli conferiscono un sapore caratteristico.

L’obwarzanek è una prelibatezza popolare in Polonia, specialmente a Cracovia, dove è considerato uno snack tradizionale e viene spesso venduto per strada o nei mercati. È apprezzato per la sua versatilità e può essere gustato da solo o accompagnato da vari condimenti, come formaggio, prosciutto, salsicce o salse.

È importante notare che, in ogni caso, stiamo parlando di un cibo che ha radici profonde nella cultura ebraica.

In quel periodo, il Regno di Polonia era noto per le sue politiche aperte, consentendo agli ebrei di preparare il pane, una pratica limitata in molte altre parti del mondo. Questo aspetto particolare ci conduce alla seconda parte della storia e all’origine del termine “bagel”.

La parola “bagel” deriva dall’antico tedesco “bougel,” che significa “anello” o “anello di pane.” La forma circolare con un buco al centro è una delle caratteristiche distintive dei bagel ed è nata per agevolare la cottura uniforme.

L’arrivo negli Stati Uniti

I bagel fecero la loro prima comparsa negli Stati Uniti alla fine del XIX secolo, quando un numero significativo di immigrati ebrei provenienti dall’Europa orientale si stabilirono nella zona di New York, portando con sé la loro tradizione culinaria. La prima panetteria di bagel negli Stati Uniti fu aperta nel 1880 a New York City da un immigrato ebreo di nome Chaim Hyman.

Popolarità crescente

Inizialmente, i bagel erano una delizia apprezzata principalmente dalle comunità ebraiche, ma la loro popolarità si diffuse gradualmente tra la popolazione generale. Negli anni ’60 e ’70, i bagel iniziarono a comparire nei supermercati e nelle catene di ristoranti, contribuendo a diffonderli in tutto il paese.

Variazioni regionali

Una delle caratteristiche più interessanti dei bagel americani è la loro variazione regionale. Mentre a New York i bagel tradizionali, cotti in acqua bollente prima di essere infornati, sono molto apprezzati, in altre parti degli Stati Uniti, come la costa ovest, si sono sviluppate varianti più morbide e dolci, spesso chiamate “bagel californiani.” Icona della Colazione: Oggi, i bagel sono diventati un pilastro della colazione americana.

Le persone li gustano con una varietà di condimenti, tra cui crema di formaggio, marmellata, uova, bacon, e molto altro. Nonostante le loro origini umili, i bagel sono stati accolti con entusiasmo dalla cultura culinaria americana e sono diventati una vera icona della gastronomia del paese. Conclusione: La storia dei bagel americani è un racconto affascinante di immigrazione, adattamento e apprezzamento per una tradizione culinaria secolare.

Da una piccola panetteria a New York City alla colazione preferita in tutto il paese, i bagel hanno dimostrato la loro duratura popolarità e la loro capacità di unire le persone attraverso il loro irresistibile sapore. La loro storia è una testimonianza dell’importanza della diversità culturale nella creazione delle tradizioni alimentari americane.

Ricetta originale

Ecco la ricetta originale per preparare i tradizionali bagel:

Ingredienti:

Per la pasta madre (opzionale):

  • 1/2 tazza di acqua tiepida
  • 1/2 tazza di farina
  • 1/2 cucchiaino di zucchero
  • 1/4 cucchiaino di lievito istantaneo (opzionale)

Per l’impasto:

  • 1 1/2 tazze di acqua tiepida
  • 2 1/4 cucchiaini di lievito istantaneo
  • 4 tazze di farina forte (adatta per il pane)
  • 2 cucchiaini di sale
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • Olio per ungere

Per la soluzione di bollitura:

  • 4 litri d’acqua
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio

Per la finitura:

  • Semi di papavero, semi di sesamo, sale grosso o altra guarnizione a scelta

Istruzioni:

  1. Preparare la pasta madre (opzionale): In una ciotola, mescolare l’acqua tiepida, la farina, lo zucchero e il lievito istantaneo (se usato). Coprire la ciotola con un canovaccio umido e lasciarla riposare a temperatura ambiente per 1-2 ore o fino a quando inizia a lievitare e diventa schiumosa.
  2. Preparare l’impasto: In una ciotola grande, mescolare l’acqua tiepida, il lievito istantaneo e lo zucchero. Lasciare riposare per 5-10 minuti finché non diventa schiumoso.
  3. Aggiungere 3 1/2 tazze di farina e il sale all’acqua e mescolare fino a formare un impasto. Se stai usando la pasta madre, aggiungila ora. Aggiungere gradualmente la restante 1/2 tazza di farina fino a quando l’impasto smette di essere appiccicoso.
  4. Impastare l’impasto su una superficie infarinata per circa 10 minuti, fino a quando diventa liscio ed elastico.
  5. Porre l’impasto in una ciotola leggermente unta d’olio, coprire con un canovaccio e lasciar riposare in un luogo caldo per circa 1-1,5 ore o fino a quando l’impasto raddoppia di volume.
  6. Preparare la soluzione di bollitura: Portare a ebollizione 4 litri d’acqua in una pentola ampia. Aggiungere lo zucchero e il bicarbonato di sodio.
  7. Mentre l’acqua si riscalda, dividere l’impasto in 8-10 pezzi uguali e formare dei pallini. Fare un buco nel centro di ciascun pallino con il pollice e l’indice e modellare l’anello.
  8. Cuocere i bagel nell’acqua bollente per 1-2 minuti per lato. Usare una schiumarola per rimuoverli dall’acqua.
  9. Spolverare i bagel con semi di papavero, semi di sesamo, sale grosso o altra guarnizione a scelta.
  10. Cuocere i bagel in forno preriscaldato a 220°C per circa 20-25 minuti o fino a quando sono dorati.
  11. Lasciare raffreddare i bagel su una griglia o una teglia prima di servirli.

Leave a Reply

due × quattro =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: info@sowinesofood.it