Skip to main content

Da un progetto di Edoardo Cicchinelli nasce Ethical Food Selection, una selezione di prodotti contadini che valorizza le piccole aziende mettendo in circolo un’economia virtuosa

Dal 2013 nel comune di Ciampino, alle porte di Roma, Edoardo Cicchinelli ha avviato Ethical Food Selection un’impresa che ricerca e seleziona prodotti alimentari da produttori locali per rivenderli sia all’ingrosso che al dettaglio. Le consegne avvengono su tutta Roma e raggiungono il resto d’Italia con le spedizioni. Edoardo si è specializzato nella selezione di prodotti biologici, a km zero, che devono rispondere al requisito di essere “eticamente corretti”, ovvero rispettare la natura e gli animali.

Scegliere sembra una cosa semplice ma molte volte non è così. Come ha intrapreso questa attività?
“Direi un po’ per caso, e un po’ per necessità. Dico per caso perché mi sono avvicinato giovanissimo all’attività di mio padre. Per necessità, perché l’ho fatto per guadagnare e andare in vacanza con gli amici. Mio padre vendeva mozzarelle con il furgone e gli chiesi se potessi andare con lui. Questo è stato il mio approccio iniziale”.

E dopo?
“Mi iniziò ad attrarre quel tipo di attività e rimasi per un po’. Subito dopo nacque il desiderio di proseguire ma di attuare qualcosa di diverso rispetto al proporre prodotti inseguendo la logica del prezzo più basso. Questo è stato il passo che ha iniziato a dare forma ai risultati di oggi. Mangiare piace a tutti ma volevo che i clienti iniziassero ad apprezzare prodotti di qualità più alta facendogli capire che quel costo in più avrebbe portato maggiori risultati, maggiore soddisfazione della loro clientela e soprattutto più salute. Un prodotto più etico, insomma”.

È nato così Ethical Food Selection?
“Questa è stata la spinta, io ero giovanissimo e mio padre non voleva che lo facessi. Quello che proponevo costava e rischiava di essere fuori mercato. Così, andai da mia nonna e le chiesi di prestarmi dei soldi per aprire una partita iva e iniziare da solo. Lei mi disse che lo faceva volentieri ma aggiunse che sapeva che non li avrei mai restituiti. Per fortuna successe il contrario: saldai i miei debiti e convinsi anche mio padre”.

Il mercato ha recepito subito il suo messaggio?
“Assolutamente no. È stato difficile. Far cambiare mentalità non è stato per nulla semplice. Io andavo proponendo prodotti selezionati che costavano il doppio di quelli che erano abituati a comprare. Ho ricevuto diversi rifiuti ma ero convinto di arrivare fino in fondo. A un certo punto per farglieli provare decisi di venderli allo stesso prezzo di quelli industriali. Ovviamente non ci guadagnavo nulla. Mio padre non sostenne questa mia decisione. Poi alcuni clienti iniziarono a seguire quello che dicevo e, se non completamente, ad iniziare a pagare qualcosina di più permettendomi di guadagnarci, anche se poco”.

Oggi dove è arrivato?
“I clienti per fortuna hanno iniziato a seguirmi in tanti, oggi distribuiamo in tutta Italia e siamo cresciuti come organico. Io sono continuamente alla ricerca di aziende che lavorano prodotti di alta qualità. Voglio continuare ad imparare e quindi quando me lo permettono resto qualche tempo con loro per vedere come nascono questi prodotti. Mi sporco le mani e in questo modo sono sicuro di quello che tratto”.

E in questo periodo difficile?
“Abbiamo iniziato a vendere anche ai privati. Mettemmo un post per tentare e in circa un’ora arrivarono circa 70 ordini. In questo modo siamo riusciti a rimanere in gioco e a non licenziare nessuno”.

Non le piacerebbe produrre da solo quello che vende?
“Sì. Non nascondo che avere un’azienda agricola in futuro non sia nei miei progetti. In questo momento, però, desidero acquisire maggiori nozioni possibili, poi si vedrà. Magari anche con un piccolo ristorantino annesso”.

Leave a Reply

8 + tre =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: [email protected]