Skip to main content

Due volti di una stessa natura, Krug 2008 e Krug Grande Cuvée 164ème Edition raccontano di un’annata che per molti è considerata tra le migliori in Champagne

In anteprima mondiale, Krug ha presentato a Milano il 2008, il suo clima e la sapiente riflessione di Julie Cavil, chef de caves.  Come in una grande orchestra, ognuno di questi elementi ha portato al miracolo perfetto: Les Créations de 2008, ovvero la bellezza che la natura ha espresso tra i vigneti e la sapiente espressione che la storica dinastia di Reims è stata capace di imprimerci. Olivier Krug, direttore e patron della Maison e Antonino Cannavacciuolo hanno onorato e innalzato la bellezza e la potenza di questa annata, l’uno con il racconto di un calice infinito, l’altro con un pairing di sapori unici. La carismatica cantante afrosarda Vhelade ha allietato l’evento con la sua voce e i suoi Krug Echoes. 

 

Due volti di una stessa natura, Krug 2008 e Krug Grande Cuvée 164ème Edition raccontano di un’annata che per molti è considerata tra le migliori in Champagne.

Krug 2008, Bellezza Classica

Grazie al clima favorevole, i grappoli così difficili dei pinot noir e pinot meunier, si sono concessi il tempo e la pace di maturare alla raccolta in una grande freschezza e intensità, eleganza e struttura. Qui arriva la firma Krug, il segno distintivo della Maison, ovvero la celebrazione dell’equilibrio in vini tesi e longevi: 12 anni di riposo in cantina per onorarne oggi e ancora domani la piena preziosità. 

“Bellezza Classica”. È così che passerà alla storia il Krug 2008, un eccellente Champagne Krug classico che armonizza freschezza, strutturata e pienezza di aromi. Krug 2008 rivela forza e raffinatezza, con un palato strutturato e intenso, del tutto caratteristico dei vini dell’annata, che riconcilia in modo straordinario intensità e qualità.

Krug Grande Cuvèe 164ème Èdition

La grande Cuvèe è senza dubbio il desiderio che la Maison continua a coccolare e amare: Olivier Krug, direttore ed erede della Maison, così esprime questa costante attitudine giunta alla 169ème Èdition:

“Ogni anno desideriamo creare un nuovo capolavoro, un assemblaggio selezionato fra quasi 400 vini che rappresentano il nostro massimo rispetto per la loro individualità e che illustrano la diversità dei numerosi appezzamenti nella regione della Champagne e molte annate differenti”. 

Krug Grande Cuvèe 164ème Èdition è un assemblaggio di 127 vini di 11 annate diverse, il più vecchio dei quali risale alla vendemmia del 1990, mentre il più giovane a quella del 2008. 

Musica, l’abbinamento… sensazionale

La musica contribuisce a vivere esperienze sensoriali importanti e la Maison Krug ha voluto cercare unicità partendo da questo principio e arrivare poi a una impresa davvero unica: gli Abbinamenti Musicali Krug. Ogni anno la Maison Krug sceglie degl’artisti per  creare delle musiche straordinarie in abbinamento agli Champagne Krug: i Krug Echoes. Vhelade è l’artista italiana, afrosarda, che ha creato gli Echoes in abbinamento a Krug Grande Cuvée 164ème Édition and Krug 2008. Negli anni, la Maison, in collaborazione con musicisti Krug Lovers, ha dato vita ad uno spettro completo di esperienze musicali, studiate per risvegliare i sensi non solo degli ospiti della Maison a Reims e dei partecipanti agli eventi Krug, ma anche dell’intera comunità in genere. Le composizioni originali degli artisti per «Krug Echoes», le playlist e i podcasts sono disponibili online e quindi accessibili a tutti.

Leave a Reply

cinque × 4 =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: [email protected]