Skip to main content

10 piatti che non vedi l’ora di mangiare di nuovo. Ma che vini ci abbiniamo? 

Abbiamo tanto sospirato affinché il caldo di quest’estate ci desse un po’ di tregue, ma niente, anche ottobre ci sta regalando un’infinita estate. Manca poco, così ci rincuora il meteo. Sulle nostre tavole potranno tornare finalmente le castagne, i porcini, le cotture più lente dei brasati. Ecco i 10 piatti che preparerai nei prossimi giorni, con un mio consiglio su quale vino abbinarci.

Pronti, calici, via!

Stufato di maiale con crema di mele

Lo stufato di maiale con crema di mele è un piatto delizioso. La carne di maiale viene lentamente cotta con aromi come cipolle, aglio e rosmarino fino a diventare tenera e succulenta. La crema di mele, preparata con mele cotte e poi frullate, aggiunge una dolcezza naturale al piatto, bilanciando perfettamente i sapori. Ti consiglio di abbinarci Crozes-Hermitage Rouge ‘Les Pends’ 2021 del Domaine des Entrefaux: in bocca, si presenta morbido e avvolgente, con tannini ben fusi, una rinfrescante vivacità e un piacevole sentore minerale che persiste nel finale.

Zuppa d’orzo

Realizzata con diverse interpretazioni in base alle preferenze e alle consuetudini regionali, solitamente la preparazione coinvolge legumi, verdure e carni. In abbinamento prova Vecchie Vigne Gschleier 2021 di Girlan, una schiava che nel bouquet emergono fragranze floreali, leggere note di frutti rossi e accenni di vegetazione e sottobosco. Il palato è elegante e vivace, con una profondità nota aromatica, tannini delicati e una conclusione di piacevole freschezza leggermente sapida.

Fagioli all’uccelletto

Piatto toscano tradizionale composto da fagioli cannellini cotti con pomodoro, aglio, olio d’oliva e salvia. L’aggiunta di salsiccia da una certa succulenza e aromaticità In abbinamento ti consiglio di provare Chianti Classico Riserva “Poggio A’Frati”  2018 di Rocca di Castagnoli. Elegante e ricco, bouquet è ricco di profumi di ciliegia matura, frutti rossi, spezie, erbe mediterranee, sottobosco e Con i suoi tannini ben integrati e il frutto succoso, presenta evoluzioni terziarie, con finale fresco e persistente. 

Minestra di ceci

La minestra di ceci è una zuppa tradizionale preparata con ceci cotti in brodo insieme a aromi come cipolla, aglio, e spezie. Solitamente è arricchita con verdure come carote e sedano, e può essere servita con una spruzzata di olio d’oliva e prezzemolo fresco per un tocco di freschezza.

Prova ad abbinarci L’Albereta Il Colombaio 2016 di Santa Chiara Vernaccia di San Gimignano. Un vino che si mostra ricco e intenso con note di frutta gialla, agrumi, burro e zafferano. Il gusto è corposo, morbido e ricco, con una piacevole e duratura freschezza.

Bocconcini di pancetta e castagne

Gli involtini di pancetta e castagne sono un piatto gustoso e avvolgente che combina l’aroma affumicato della pancetta con la dolcezza terrosa delle castagne. Prova in abbinamento Lagrein Muri – Gries 2022. Il bouquet rivela una complessità di aromi, con note floreali e sfumature di frutta rossa matura, cioccolato e un finale leggermente speziato. Il gusto è vellutato e avvolgente.

Parmigiana di zucca

Prevede strati di zucca cotta al forno, alternati a mozzarella e Parmigiano grattugiato. Il tutto viene cotto al forno finché non è dorato. Il risultato è un piatto dal sapore ricco e confortante con la dolcezza della zucca che si sposa con la cremosità della mozzarella.

In abbinamento prova  Ariavecchia di Calafé 2019 Greco di Tufo. Nel bouquet emergono fragranze di agrumi, sfumature di frutta secca, accenni di erbe aromatiche mediterranee e note marine. Il sorso è vigoroso, intenso e avvolgente, caratterizzato da aromi persistenti, complessi e profondi, con un finale notevolmente fresco.

Uovo morbido al tartufo

Si tratta di un uovo cotto con il tuorlo ancora liquido, solitamente servito in una crema o salsa al tartufo. La combinazione dell’eggiatura cremosa con il sapore terroso e aromatico del tartufo crea un contrasto di consistenze e un’esplosione di sapori. Prova in abbinamento Trento Spumante Brut Riserva del Fondatore ‘Giulio Ferrari’ 2010. Aromi di frutta e fiori sono accarezzati da tocchi di miele, spezie dolci, vaniglia e cioccolato bianco. Il palato è caratterizzato da un’eleganza vellutata, ampiezza e complessità, con una piacevole combinazione di morbidezza e freschezza, risultando in una persistenza cremosa.

Stinco di maiale e funghi trifolati

Lo stinco di maiale e i funghi trifolati è un piatto robusto e saporito. Lo stinco di maiale viene lentamente cotto fino a diventare tenero e succulento, mentre i funghi vengono preparati in una salsa trifolata, spesso con aglio, prezzemolo e olio evo. In abbinamento prova Brunello di Montalcino Caparzo 2018. Aromi intensi di ciliegia e visciola, accompagnati da sfumature di terra, violetta e tabacco. Al palato, è asciutto e caldo, con una struttura vivace, tannini delicati e un finale di notevole persistenza.

Risotto con castagne e speck

Questa combinazione crea un piatto ricco di sapori, con un equilibrio tra la morbidezza del risotto, la croccantezza dello speck e la consistenza dolce delle castagne, offrendo un’esperienza gustativa unica.

In abbinamento prova Mandragola Frappato 2019 Paolo Calì. Aromi di bacche rosse selvatiche, ciliegia, petali di rosa ed erbe mediterranee emergono in modo distintivo. Al palato, è un vino delicato, raffinato e fresco, con una piacevole nota di sapidità.

Tagliatelle con porcini

Le tagliatelle con porcini sono un piatto classico e irresistibile della cucina italiana  è un piatto ricco e saporito, dove la terra dei funghi porcini si combina in modo armonioso con la pasta, in una celebrazione del bosco. In abbinamento prova Chianti Classico Riserva Castello di Volpaia 2020. Ricco e complesso, con note di frutti di bosco in marmellata, rose rosse, ciliegie mature, liquirizia e un tocco di pepe nero. Al palato, è corposo, succoso e persistente, con una notevole freschezza e una piacevole nota salina.

Potrebbero interessarti anche questi articoli.

Leave a Reply

3 × quattro =

Close Menu

So Wine So Food

I più grandi chef, le tendenze internazionali, gli eventi più trendy e le cantine migliori in territorio nazionale e internazionale.

Project by K-Lab Project

© 2015 SOWINESOFOOD
Iscrizione al registro stampa del
tribunale di Velletri (Roma) N. 15/2016 del 18/08/2016

T: 0691516050
E: info@sowinesofood.it