Villa Belrose: perdersi nel golfo di Saint Tropez

L’hotel extralusso del gruppo Althoff si concede alla nostra rivista attraverso le parole di Robert Van Straaten e Pietro Volontè

 

La salsedine nel naso. Il blu nelle pupille. La bellezza nell’anima.

Vi sfidiamo: provate a non farvi affascinare dalle atmosfere calde e accoglienti di Villa Belrose, lo splendido hotel extralusso con vista mozzafiato sul golfo di Saint Tropez. Lo sappiamo è complicato. Ma non abbiate paura, capita a tutti. Nessuno riesce ad evitare di subire il fascino del gruppo Althoff: più di dieci stelle distribuite in tre diverse strutture in tutta Europa.

Uno dei tanti che ha ceduto a questo incantesimo è stato Robert Van Straaten, General Manager di Villa Belrose, arrivato da Stoccarda addirittura nel 1994: “Il mio primo incarico – spiega il GM – fu allo Schlosshotel Lerbach dove ebbi anche la fortuna di ammirare chef Dieter Muller mentre conquistava la sua terza stella. Poi dopo varie esperienze tra le quali Vista Palace a Roquebrune-Cap-Martin, sono arrivato a Saint Tropez”.

Un hotel: da far correre ad alta velocità per la qualità che deve garantire. Ma anche un ristorante: da mantenere all’altezza della struttura che lo ospita. La domanda nasce spontanea: che differenze ci sono nelle due gestioni? “Penso che siano comunque una sfida – argomenta Van Straaten - e molto dipende dalla posizione della proprietà. I cambiamenti nel mondo della ristorazione sono forse più importanti: i clienti non vengono solo per cibo e per le bevande ma vogliono un'esperienza!”. Quella che può garantire Pietro Volontè, chef di Villa Belrose e vera eccellenza italiana: “Vengo da una famiglia di commercianti: i miei hanno un supermercato. Dopo gli studi, ho viaggiato tanto - racconta il cuoco originario di Cirimido, cittadina in provincia di Como – e anzi è una cosa che consiglio a tutti i giovani che hanno voglia di intraprendere una carriera nel campo dell’enogastronomia. Ho cucinato nei migliori ristoranti d’Europa (specialmente gomito a gomito con Gordon Ramsay ndr) e ora il mio principale obiettivo è quello di conquistare la seconda stella a Belrose”.

Ma questa collaborazione come è nata? “Avevamo altri candidati – interviene Van Straaten – ma il profilo di Pietro era quello che più ci convinceva. Per referenze, esperienza e capacità. Siamo felici sia lui a gestire le nostre cucine: siamo al sicuro”.

Anche noi. Basterà solo fare attenzione a non perdersi nella vastità del blu che circonda Villa Belrose. Per quanto, come diceva Leopardi: il naufragar m’è dolce in questo mare.

 

Gabriele Ziantoni

 

Belrose
Belrose
Belrose
Belrose
Belrose
Belrose
Belrose
Belrose
Belrose
Belrose
Belrose
Belrose
Belrose

Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites - Bets.Zone - UK Gambling Websites Use our complete list of trusted and reputable operators to see at a glance the best casino, poker, sport and bingo bonuses available online.

Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con la nostra Cookie Policy. Consulta la Cookie Policy