Luciano Monosilio e quella seconda stella mancata

Nuova forma, stessa formula per Pipero Roma. “Il segreto mio e di Alessandro? Quando usciamo dal ristorante ognuno fa la sua vita.”

 

Trentatré. Gli anni di Cristo, farebbero eco i superstiziosi. L’età migliore per un uomo, quella che il dottore fa pronunciare nel check-up di routine e che Luciano Monosilio veste con matura spensieratezza. Il 2017 si era aperto con un salto di qualità per Pipero Roma, ex al Rex, e non è stato richiesto alcun atterraggio di emergenza, anzi. I 400 mq2 della nuova struttura, i 40 coperti in sala e il raddoppio del personale hanno consolidato un nome che è sulla rubrica degli appassionati e nelle migliori guide enogastronomiche.

Iniziamo con una domanda difficile. Se la sente di tirare insieme un po’ le somme?

“È difficile sì! Negli ultimi 7 anni ho avuto una crescita esponenziale. Da Albano Laziale al Rex, Pipero è stato un piccolo spazio che ha permesso di esprimermi. Poi, è arrivata l’avventura più grande nel cuore di Roma che ci sta dando molte soddisfazioni.”

In quale direzione si sta evolvendo la sua cucina?

“Riconoscibilità dei prodotti e dei sapori. C’è una forte identità con il territorio, e per territorio intendo l’Italia tutta. Oggi si valorizzano troppo ingredienti che vengono da fuori: penso alla salsa di soia cinese o alla ceviche peruviana.”

E la cucina del futuro come sarà secondo lei?

“Io credo che avrà il sapore della globalizzazione: si figuri che in cucina ho 6 nazionalità diverse, praticamente parliamo in inglese. Bisogna condividere, viaggiare e riappropriarsi di antiche tecniche. Magari metteremo da parte la tecnologia per tornare alla macerazione tramite frutta.”

Un ingrediente che non potrà mancare?

“Forse l’uovo. Racchiude parecchie delle mie ricette.”

C’è sempre l’idea di aprire qualcosa di suo?

“Perché no. Non potrei mai lasciare il Pipero, però. Porterei via troppi piatti storici e sarebbe un danno grandissimo. Nel caso si presentasse l’occasione troveremmo un punto d’incontro con Alessandro.”

Che rapporto ha con lui? È un po’ un fratello maggiore…

“Di fratello ne ho uno solo per fortuna! Con lui c’è un sodalizio lavorativo molto importante. Sono concreto nel lavoro come nella vita: svolgiamo il servizio, condividiamo idee ma manteniamo le distanze. Il nostro segreto è uscire dal ristorante e fare ognuno la propria vita.”

Vi aspettavate la seconda stella ma non è arrivata. Eravate pronti?

“Le premesse c’erano tutte, insieme ai tanti feedback positivi. A partire dai colleghi che sono venuti a trovarci, e anche la critica faceva ben sperare. Evidentemente si sono create delle aspettative inattese che ci serviranno come stimolo per fare ancora meglio. Al momento va bene così.”

 

Andrea Martina Di Lena

 

Monosilio
Monosilio
Monosilio
Monosilio
Monosilio
Monosilio

Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites - Bets.Zone - UK Gambling Websites Use our complete list of trusted and reputable operators to see at a glance the best casino, poker, sport and bingo bonuses available online.

Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con la nostra Cookie Policy. Consulta la Cookie Policy