Omar Busi: quando talento e passione diventano insegnamento

“La mia idea è quella di ritornare a un rapporto sociale uomo-cibo che punti al rispetto della salute e del benessere personale”

 

Talento, dedizione, pazienza e generosità, hanno permesso a Omar Busi di diventare oltre che pasticcere, un grande docente di questo difficile mestiere. Dal 1992 si è dedicato alla sperimentazione, alla ricerca e all’approfondimento tenendo come punto fermo la realtà del negozio i famiglia.

 

Come è nata la sua passione?

“Ho respirato fin da bambino (la mia famiglia possedeva un forno-pasticceria) l’irresistibile profumo del pane e dei dolci, una memoria olfattiva che si è trasformata in scelta di vita e di impresa sostenuta e condivisa anche da mia moglie e da mio figlio. Le radici della mia attività risalgono peraltro al 1811 e quindi credo che il settore alimentare faccia parte del mio DNA. La mia attività è cresciuta nel tempo e, da semplice forno delle generazioni passate, è diventata poco alla volta pasticceria, cioccolateria, caffetteria”.

Quali sono i suoi progetti?

 

“Mi dedico alla professione di docente/consulente da vent’anni rapportandomi con i professionisti sia italiani che stranieri non disdegnando i corsisti amatoriali. Nel corso del tempo mi sono concentrato sull’evoluzione del cibo dolce e salato nel rispetto della salute e nel ritorno consapevole al tradizionale “fatto in casa”: il cibo visto non solo come conteggio delle calorie, ma anche come gusto, difesa dell’ambiente, rispetto delle biodiversità, oltre che piacere di stare insieme”.

 

Cosa insegna nel suo corso?

“Le mie lezioni prevedono sempre un approccio merceologico che nutre il corsista di importanti consapevolezze: conoscere in modo più approfondito le materie prime (farine, burro, olio, uova, ecc) aiutandolo a capire meglio la natura degli ingredienti nelle ricette, il perché di determinati procedimenti in lavorazione o di reazioni in cottura, con un occhio di riguardo alle problematiche legate alla conservazione e alle normative di riferimento”.

 

Su cosa si concentra particolarmente?

“Gli argomenti che presento nei miei corsi, spaziano su vari campi dal cioccolato, da sempre la mia passione, alla pasticceria salata e dolce con corsi di pasticceria a tema: mignon, monoporzioni, dolci al bicchiere, torte moderne e di tendenza, dessert al piatto fino alla nuova frontiera del cake design. Mi occupo con tanta passione anche di pasticceria da forno con un occhio di riguardo all’utilizzo delle farine integrali ricche di fibre e di quelle alternative (cereali principali, cereali minori e pseudo cereali) approfondendo il rapporto amido-glutine”.

 

Tiene anche delle lezioni su tematiche particolari?

“Sono da sempre particolarmente sensibile allo sviluppo di tematiche speciali (senza latticini, senza glutine, senza uova), dove il filo conduttore è il gusto: la sfida che mi sono lanciato è stata quella di rendere belli e buoni una vasta gamma di prodotti salutistici dedicati al benessere che spesso sono molto tristi o nella presentazione o da un punto di vista organolettico”.

 

In che modo?

“Per essere sempre a passo coi tempi, propongo una produzione di prodotti alternativi speciali: privi di lattosio, privi di uova, privi di glutine, ecc. Condivido con i corsisti anche il mio ultimo studio sull’innovativo burro vegano in tutte le sue innumerevoli applicazioni. Prodotti sani, frutto di tanto studio che rispondono alle esigenze sempre in continuo aumento del cliente del mercato del terzo millennio, che cerca un approccio salutistico, leggero e naturale con il cibo, all’insegna del benessere”.

 

La qualità è quindi per lei un elemento fondamentale?

“Sì. L’ultimo amore cui mi sono dedicato è l’arte della conservazione, un modo per massimizzare le risorse utilizzando metodi antichi, ma anche moderni, traendo il meglio dai prodotti di stagione, ricchi di nutrimenti e pieni di sapori. Una crescente preoccupazione per la qualità del nostro cibo ha sollevato molte domande in merito agli effetti degli additivi e dei conservanti chimici utilizzati dall’industria alimentare: una volta assaggiata la conserva fatta in casa, non si ritornerà volentieri al barattolo col codice a barre!”

 

Oltre ai corsi si occupa di altro?

“Insieme a mio figlio ci occupiamo prevalentemente di lavorare in modo costruttivo e creativo a fianco di tecnici e tecnologi alimentari per effettuare ricerche e studi su prodotti semilavorati e materie prime; per innovare e ottimizzare le linee produttive; per lanciare nuovi format studiando e personalizzando i prodotti da proporre; per formare e supervisionare i contenuti dei messaggi della rete vendita e dei testimonial di prodotto. La sua presenza apporta un contributo essenziale ed indispensabile per perseguire gli obiettivi di qualità e completezza che ci siamo prefissati di raggiungere collaborando con le aziende”.

 

Martina Suez

 

 

OmarBusi
OmarBusi
OmarBusi
OmarBusi
OmarBusi
OmarBusi
OmarBusi

Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites - Bets.Zone - UK Gambling Websites Use our complete list of trusted and reputable operators to see at a glance the best casino, poker, sport and bingo bonuses available online.

Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con la nostra Cookie Policy. Consulta la Cookie Policy