Fenomeno Terrazze romane: l’estate che non vuole finire

L’inversione di tendenza può attendere. A Roma, una ristretta selezione dei nostri rooftop preferiti, che faranno ancora “postare” di sé

 

Roma, vista dall’alto, è più diva. Quest’estate sentirsi un po’ Jep Gambardella, per molti, non è stato poi così male. Soprattutto nel mese di agosto, quando Roma sembra più bella del solito. La (vera) Grande Bellezza di questa città è che veramente ogni cosa si eterna alla vista. A bastare, uno scorcio fortuito, un angolo millenario, una passeggiata nei vicoli del centro, gli scavi archeologici a cielo aperto e l’imperturbabilità dei suoi monumenti. Un gioco di rimandi e memorie storiche che, dopo aver calpestato i sampietrini e ammirato paesaggi da cartolina, fa ritrovare tutti all’ora del tramonto sotto il tetto più bello: le stelle.

L’estate 2018 ha scoperchiato, così, i tetti di Roma. A mettere il panorama ci hanno pensato gli eleganti ultimi piani, quelli dove, a volte, non arriva l’ascensore e bisogna prendere le scale a chiocciola. Le cucine gourmet della capitale, invece, si sono scoperte anche a tavola, sia a pranzo che a cena, mentre, più lenti e rilassati sono trascorsi gli aperitivi sui rooftop, sorseggiando cocktail e postando le foto sui social. E ora che le giornate si sono accorciate, che le vacanze sono salvate sulla gallery del cellulare, proprio adesso che addosso rimane una timida abbronzatura e si fanno i conti con il cambio di stagione: dove cercare la Grande Bellezza?

«Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi». Un gattopardismo da romanzo ottocentesco che, in questo caso, aiuta a capire come, sulle Terrazze romane, non sempre è necessaria una trasformazione di scena, location e offerta. E allora, che ne sarà di loro? L’equinozio d’autunno sancirà un nuovo inizio che, i fedeli frequentatori di Terrazze, sapranno dosare con il giusto cocktail, o godendosi un fine dining (quasi sempre) con vista.

Hi-Res Restaurant e Terrace Lounge. Da una traversa di via del Corso, in prossimità di Piazza del Popolo, si può salire sul rooftop dell’Hotel Valadier, esclusivo ristorante in pieno centro a Roma. Aperto tutti i giorni dell’anno grazie alla sua struttura mobile, il ristorante Hi-Res, all’ultimo piano dell’albergo, offre una cucina ricercata, che ben si sposa con il design contemporaneo, snellito dalle vetrate trasparenti che cingono il perimetro della sala. Il menu degustazione asseconda i gusti del cliente con la voce “scelti da te”, oppure lascia la decisione alla cucina con l’opzione “scelti per te”. Per un sapore esotico si consigliano le mazzancolle scottate al latte di cocco e curry piccante con verdure saltate al wok; il baccalà in olio cottura con asparagi verdi e cedro è ideale per chi punta alla leggerezza mentre, come un’opera nel piatto, viene servito il calamaro alla brace con patate e piselli. Lodevole il pane fatto in casa abbinato con l’extravergine Cerrosughero, un olio della Tuscia, dal gusto fruttato medio-intenso. “Sembra uscita da un fumetto”. Questa l’esclamazione al passaggio davanti la cantina che, tra ben 400 etichette, ospita anche uno Spidermen a dimensione umana. L’angolo dedicato alla mixology, spesso movimentato dal dj set, accompagna la passerella d’ingresso ai tavoli, proponendo una lista con grandi classici e tendenze d’avanguardia. Tra le novità, il futuro, e ormai prossimo, trasloco del cocktail bar…

Terrazza Borromini. Posizionata all’ultimo piano di Palazzo Pamphilij, la chiamano “La Grande Bellezza”, ma nessuna scena dell’omonimo film è stata girate da questa altezza. Ai suoi piedi c’è piazza Navona, da ogni suo affaccio Roma, immensa. È una delle Terrazze che più mette a nudo la città, ne individua le attrazioni storiche principali, e offre un tramonto memorabile. A partire dal mese di novembre verrà chiusa per riaprire in primavera (e si vocifera su qualche possibile ristrutturazione), ma l’estroso bartender Luca Del Ben si trasferisce al al 4° piano, dove c’è anche il ristorante, l’Eitch Borromini.

Achilli al D.O.M. Sulla sommità di uno splendido palazzo settecentesco, la Terrazza di a via Giulia, si prepara alle ultime serate da trascorrere all’aperto. Dopo un’estate di apertura no-stop (anche nel mese di agosto), alla fine di settembre il piano scoperto si trasferisce al club: l’esclusivo salotto ospiterà, infatti, la parte dei miscelati, un’offerta sempre contaminata dalla cucina dello chef Alessio Tagliaferri che omaggia lo chef stellato Massimo Viglietti.

Giuda Ballerino. Non è mai andato in ferie lo chef Andrea Fusco e, dalle terrazze dell’ottavo piano del Sina Bernini Bristol, presenta una squadra completamente rinnovata e un talentuoso sous-chef, Alessandro Caputo. Un restyling che ha interessato anche i suoi spazi, oggi più ariosi, puliti e luminosi senza rinunciare, poi, alla vista, con una funzionale veranda fruibile in inverno. Tra i ristoranti della capitale di “ottimo livello”, come recita la Guida Michelin, Giuda Ballerino punta sempre più in alto…

Sky Blu Terrace. Aleph Rome Hotel. Non solo “per un bagno in piscina tra i tetti di Roma”. La Sky Blu Terrace, infatti, a due passi da Via Veneto e Fontana di Trevi, è il luogo ideale dove sorseggiare un Martini cocktail sotto l’omonima insegna da set cinematografico. Aperto anche d’inverno, il Roof Terrace, con la sua piscina a sfioro sullo skyliner romano, offre la possibilità di rilassarsi nella lounge o nell’originale corner Shisha. Qui, a essere proposta, la Steamulation Shisha, tradizione del narghilè somministrata in chiave moderna, grazie a una combinazione di frutta e alcool miscelata al tabacco. Sulla Sky Blu Terrace si anticipa il weekend: e così, il giovedì si apre con l’Aleph Martini Sky a base di miscelati personalizzati, live dj-set e deliziosi finger food.

Terrazza Porta Maggiore. Inaugurato lo scorso 12 luglio, è il nuovo piano firmato dal gruppo SHG, fruibile per tutto il periodo autunnale e per la maggior parte dell’inverno. Un calendario di appuntamenti ancora da definire che, dal 15 settembre, ospiterà il brunch domenicale e musica live a ottobre. In anteprima, qualche curiosità: direttamente dal Salute Palace di Venezia, del gruppo Signature Collection Hotel, la Terrazza accoglierà il percorso fotografico di Cristian Castelnuovo, dedicato alle stelle del cinema mondiale e non solo. Altra novità, cambio chef con Gino Cecconi e nuovo menu.

Acquaroof. “E se nel centro di Roma, sulla terrazza più alta, a breve potreste avere un posto così...?” Al momento l’unica novità è un rendering….

Andrea Martina Di Lena

 

 

TerrazzeRomane
TerrazzeRomane
TerrazzeRomane
TerrazzeRomane
TerrazzeRomane
TerrazzeRomane
TerrazzeRomane
TerrazzeRomane
TerrazzeRomane
TerrazzeRomane
TerrazzeRomane
TerrazzeRomane
TerrazzeRomane
TerrazzeRomane

Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites - Bets.Zone - UK Gambling Websites Use our complete list of trusted and reputable operators to see at a glance the best casino, poker, sport and bingo bonuses available online.

Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con la nostra Cookie Policy. Consulta la Cookie Policy