FICO Eataly World: sei mesi dopo

Da novembre quasi 1,5 milioni di visitatori per un fatturato di 25,9 milioni. Tra le grandi soddisfazioni anche 3 importanti riconoscimenti internazionali.

 

FICO Eataly World ha aperto a Bologna esattamente lo scorso 15 novembre e si è subito piazzato tra i luoghi da visitare nel mondo nel 2018, e non solo secondo la stampa americana. Dopo il New York Times, Lonely Planet inserisce la regione Emilia-Romagna al primo posto tra le mete da visitare in Europa nel 2018 anche grazie alla presenza di FICO che si è aggiudicato, inoltre, il Mipim Award, l’Oscar mondiale dell’immobiliare. A sei mesi dall’apertura il Parco alimentare più grande al mondo tira le somme di metà anno con dati positivi soprattutto per l’affluenza estera. Di quasi 1,5 milioni di visitatori, infatti, il 73% era forestiero e gli stranieri rappresentano l’8% (oltre 100 mila persone) in cammino da Francia, Regno Unito, Germania, USA, Svizzera e Spagna appositamente per vedere il Parco del cibo sui colli bolognesi.

“Parliamo finalmente con i fatti - ha affermato il Sindaco di Bologna, Virginio Merola - stiamo andando bene, dobbiamo continuare ad insistere con un lavoro di lunga lena e con ottime prospettive se sapremo perseverare con il lavoro di squadra”. Per Celso De Scrilli, presidente di Bologna Welcome, FICO è “Una attrazione che mette Bologna al centro del mercato turistico internazionale, completando perfettamente l’offerta di Bologna come città d’arte. FICO è un elemento che nessun’altra città può vantare”. “In questi primi sei mesi – conferma Giancarlo Tonelli, direttore di ASCOM Bologna – si è visto con chiarezza il valore aggiunto di FICO: abbiamo registrato un interscambio continuo di turisti tra il centro storico e FICO, e viceversa”.

Nei primi 150 giorni da gennaio a maggio sono stati organizzati ben 127 eventi promossi Fondazione FICO che racconta il cibo e il suo impatto sulle nostre vite attraverso incontri, convegni, lezioni magistrali, dialoghi e workshop intorno al cibo. In particolare, dal 1 al 3 giugno, FICO in collaborazione con CIA-Agricoltori Italiani ha ospitato uno degli eventi più importanti dall’apertura: la Repubblica dei Contadini, il mercato contadino più grande mai realizzato in Italia. 20 tipologie di prodotti da 20 regioni e 71 province italiane e quasi 250 aziende agricole che hanno rappresentato i loro territori con migliaia di prodotti tipici locali e presidi Slow Food. E se le cifre all’apertura stimavano che “entro fine anno 500 mila e un giro d’affari di 8,5 milioni di euro” il grande Parco giochi culinario tutto made in Italy ha superato persino le proprie aspettative.

 

Andrea Martina Di Lena

  

FICOEatalyWorld
FICOEatalyWorld

Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites - Bets.Zone - UK Gambling Websites Use our complete list of trusted and reputable operators to see at a glance the best casino, poker, sport and bingo bonuses available online.

Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con la nostra Cookie Policy. Consulta la Cookie Policy