Taste of Paris 2018: quarta edizione al Grand Palais

 

Un mercato gourmand che prende gusto su 1000 metri quadri

27 chef, 18 ristoranti pop up e un’ondata di circa 30 mila visitatori per Taste of Paris 2018 che quest’anno ha celebrato l’alta pasticceria. Due case pasticcere d’eccezione come Ladurée e Lenôtre e quattro grandi star dello zucchero: Christophe Michalak (Michalak Paris), Nicolas Haelewyn (Karamel), Yann Menguy (La Goutte D’Or) e Cédric Grolet (Le Meurice). Oltre a grandi professionisti, 17 nuovi ingressi e c’è stato anche un italiano naturalizzato parigino, Denny Imbroisi (Epoca) che ha portato dei ravioli al tartufo nero del Molise, un piatto che combina le sue radice con il paese adottivo, la Francia, sospeso tra tecnica e gusto. Nell’Anno del Cibo italiano anche l’Enit Parigi è stato presente alla manifestazione con lo stand Italia per veicolare al meglio le eccellenze del nostro Paese.

Quando nasce Taste of Paris?

Facciamo un passo indietro. Taste Festival è nato 14 anni fa in Inghilterra e ogni anno, nel mese di giugno, si svolge la sua edizione londinese a Regent’s Park. Nel 2015 debutta finalmente Taste of Paris e mette sotto i riflettori la migliore gastronomia del mondo, quella francese.”

In cosa si differenzia dagli altri Taste europei?

Per Eccellenza. Più di venti chef stellati si riuniscono in uno dei luoghi simbolo di Parigi: il Grand Palais. Infatti, mentre la maggior parte dei Taste si svolge all’aperto, Taste of Paris è ospitato in un paradiso che accoglie chef, produttori, ospita eventi culinari e riserva sempre un’area vip.”

Chi sono i vostri partner?

Qui la gastronomia si intreccia con un processo di affiliazione che è fondamentale per il posizionamento del festival e per la nostra identità. Electrolux, il nostro partner principale, è in totale adeguatezza con il nostro approccio. Questo è anche il caso di altri sponsor come illy, Etihad, Laurent-Perrier e Badoit. Ognuno a modo suo gioca un ruolo.”

A chi si rivolge Taste of Paris?

A tutti gli amanti della gastronomia. Al pubblico che vuole scoprire i piatti degli chef, assaggiare l’alta cucina, scoprire nuovi prodotti, incontrare gli chef, partecipare a lezioni di cucina sotto la navata del Grand Palais o saperne di più sui segreti di alcuni cuochi.”

Nella scorsa edizione avete fatto parlare con la proiezione del film "A la recherche des femmes chefs". Che messaggio volevate lanciare?

Abbiamo avuto la fortuna di accogliere diverse donne chef come Stéphanie Le Quellec, Amandine Chaignot o Julia Sedefdjian. Per noi è un elemento importante segnare questa presenza femminile nel cast e questo è anche il motivo per cui abbiamo deciso di sostenere il film Vérane Frédiani. È un ambiente molto maschile e le donne hanno il diritto di dire la loro.”

Andrea Martina Di Lena

 

 

tastefestivalparis
tastefestivalparis
tastefestivalparis
tastefestivalparis
tastefestivalparis
tastefestivalparis
tastefestivalparis
tastefestivalparis
tastefestivalparis
tastefestivalparis

Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites - Bets.Zone - UK Gambling Websites Use our complete list of trusted and reputable operators to see at a glance the best casino, poker, sport and bingo bonuses available online.

Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con la nostra Cookie Policy. Consulta la Cookie Policy