Gourmandia: il Bel Paese che rompe gli schemi della cucina gourmet

 

Dal 12 al 14 maggio tre giorni all’insegna dell’innovazione, della ricerca e della trasgressione dei cliché

 

L’ex Filanda di Santa Lucia di Piave a Treviso è stato il teatro della terza edizione di Gourmandia, un evento ideato dal giornalista enogastronomico del Sole 24 Ore e padre del blog Gastronauta Davide Paolini, “cacciatore del gusto” e creatore del Taste a Firenze e di Milano Golosa.

“Gourmandia non è una manifestazione di chef, ma un evento che mette in mostra il meglio dell’artigianato italiano”. Sono stati circa duecento – ci racconta Paolini - gli artigiani italiani che hanno partecipato a Gourmandia, la manifestazione che “vuole esprimere soprattutto gli ingredienti e il prodotto italiano”. La fiera del gusto e della eccellenze gastronomiche ha avuto due grandi leitmotiv: l’innovazione e la ricerca come colonne portanti della cucina moderna. Quest’anno i riflettori si sono accesi sui lievitati del Bel Paese: dal pane biologico ai lievitati in vaso cottura, fino ad arrivare ai grani coltivati nelle Oasi protette. Un angolo di questa tre giorni è stato interamente dedicato alla pizza abbinata al Prosecco Doc, argomento che punta a enfatizzare la versatilità delle bollicine.

Showcooking e presentazioni di prodotti artigianali sono state l’anima dell’evento. La mission era quella di rompere gli schemi, perché “gli schemi attuali ormai sono quelli che seguono Bottura, Cracco, Cannavacciuolo, questi grandi che ormai hanno imposto una cucina che ho definito stupire per divertire il cliente. Ormai tutti copiano questi schemi, di conseguenza la nuova realtà è questa: per rompere gli schemi bisogna tornare indietro”. La ricerca in questo è maestra: assecondare la propria sete di conoscenza, trasgredendo le regole di copioni imposti da celebri ma scontati modus operandi, tornare indietro per tornare avanti, questo è stato lo scopo di Gourmandia. Ma cosa c’è ancora da scoprire dopo la cucina di Ferran Adrià? “Ferran Adrià si è fermato perché non poteva andare oltre, però ha aperto una strada veramente importante: quella del rapporto tra scienza e cucina. Molti stanno andando avanti, come l’inventore della cucina molecolare italiana Davide Cassi, fisico dell’università di Parma, che sta andando avanti nei suoi studi e non si è fermato” e studia innovative tecniche di cucina tramite diverse discipline e sperimentazioni.

A narrare questo storytelling tutto da gustare sono stati i piatti e i racconti di quattro grandi chef, personaggi originali che tuttavia “non hanno le stigmate degli stellati televisivi”. A condurre il primo show cooking del 12 maggio è stato Giuliano Baldessari di Aqua Crua che ha dato vita alla trasgressione in cucina all’insegna di uni stile provocatorio; Enrico Bartolini, “la grande novità del panorama italiano” e il più stellato d’Italia è salito sul palco il 13 maggio con un approfondimento intitolato “La vera innovazione è la conoscenza” dove ha raccontato quanto è importante lo studio nel mondo gastronomico; sempre di domenica è stata la volta di Davide Scabin del Combal.Zero e dello stesso Davide Paolini, che hanno dato vita a un dibatto teso a dimostrare quanto la tecnica sia una trappola e lo stile la sua prigione; l’ultimo appuntamento, invece, il 14 maggio, lo abbiamo passato in compagnia di Matteo Pisciotta del Luce, promotore della vasocottura e della democratizzazione delle ricette stellate.

Nella sfida ai moderni ma obsoleti cliché della cucina italiana “Il vero spettacolo di Gourmandia sono stati i duecento artigiani che sono arrivati da tutta Italia, più o meno sconosciuti, che fanno dei prodotti unici”, è stato infatti possibile acquistare dei prodotti – reperibili sul sito internet di Gourmandia - che non si trovano solitamente sui banconi del supermercato, perché molti di questi artigiani “non vendono attraverso Amazon o la GDO. Cercano di farsi conoscere in questi eventi”. Rare selezioni italiane che riflettono lo scopo dell’evento: fare un passo indietro per mettere in mostra il meglio dell’artigianato italiano abbandonando i vecchi schemi.

Valentina Forte

 

 

gourmandia
gourmandia
gourmandia
gourmandia

Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites - Bets.Zone - UK Gambling Websites Use our complete list of trusted and reputable operators to see at a glance the best casino, poker, sport and bingo bonuses available online.

Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con la nostra Cookie Policy. Consulta la Cookie Policy