Fiori di Zaffiro: Casa Maestoso si tinge di giallo

Il ristorante Casa Maestoso, a Roma, apre le porte a Zafferano Zaffiro, una giovane azienda che sogna in grande

Come con tutte le cose che non si conoscono, si parte sempre con un pizzico di diffidenza. Ma noi di So Wine So Food volevamo partecipare fortemente a questo evento. Sapori, colori ma soprattutto odori che ci hanno avvolto, anche inebriato. D'altronde stiamo parlando della regina delle spezie: lo zafferano. Nel ristorante Casa Maestoso, a Roma, si è tenuta la serata evento per il lancio di Zafferano Zaffiro, il primo zafferano in Italia essiccato a freddo, una vera e propria rivoluzione gastronomica. Un progetto partito dal basso ed una giovane e ambiziosa azienda italiana che ha l'obiettivo di portare il proprio zafferano al top della ristorazione. Il prodotto è unico, che fa dell'aroma e del potere colorante pari al doppio di uno zafferano tradizionale tostato, i suoi cavalli di battaglia.

Ma partiamo dall'inizio. Non appena entriamo a Casa Maestoso, è come entrare a casa dopo un lungo viaggio; ci rendiamo conto che qualcosa è cambiato ma la sensazione di calore trasmessa da tutta la mise en place è davvero incredibile. La May Events, partner logistico della serata ha curato ogni aspetto nel minimo particolare per rendere memorabile la serata più importante per i ragazzi di Zafferano Zaffiro e i loro ospiti. Giornalisti, critici gastronomici, food blogger, tutti accomunati da un sentimento comune, lo stupore. Non ci nascondiamo, anche noi di So Wine So Food siamo rimasti piacevolmente stupiti, non solo dalla particolarità dell'evento ma anche e soprattutto dalla preparazione dei ragazzi del team Zafferano Zaffiro, (tutti sotto i trent'anni) coordinati da Alessandro Nicoletti, leader e presidente della società, che ci racconta dietro le quinte quanto abbia messo tutto se stesso per la realizzazione di questo progetto. Sudore, sacrificio e tante ore passate lontano da casa allo scopo di inseguire il suo sogno: far diventare il suo zafferano, il prodotto di nicchia migliore del mondo, quello che ogni chef degno di nota debba necessariamente avere nella sua cucina. A breve sarà online anche l'omonimo sito web. Nulla sarebbe stato possibile però senza l'apporto dello chef Marco Maestoso che, oltre ad aver aperto le porte del suo ristorante per questo evento, ha deciso di intraprendere un percorso gastronomico mai visto prima.

Il menù come anche la serata ha preso il nome Fiori di Zaffiro, per ricordare come tutto parta da lì, da un fiore che, coltivato e prodotto da migliaia di anni è rimasto troppo ancorato al classico risotto. Chef Maestoso ha tramutato l'idea comune che lo zafferano sia sì buono, ma solo per alcuni istanti, rendendolo protagonista di un menù degustazione di sei portate senza mai farlo risultare pesante o stucchevole. Si va da una tartare di ricciola battuta su scoglio giallo, a una quenelle di banana e cannella con una meringa italiana di zafferano, passando per due primi piatti della tradizione, con un tocco di incredibile talento: la sferificazione dello zafferano stesso. Non chiedeteci come ci è riuscito, questa è la vera arte di un giovane chef che in poco tempo ha saputo migliorarsi, passando da promessa a talento affermato della cucina italiana. Insomma partire con diffidenza è un buon modo per restare piacevolmente sorpresi... Fiori di Zaffiro ce lo ha insegnato!

Jacopo Nicoletti

Zaffiro
Zaffiro
Zaffiro
Zaffiro

Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites - Bets.Zone - UK Gambling Websites Use our complete list of trusted and reputable operators to see at a glance the best casino, poker, sport and bingo bonuses available online.

Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con la nostra Cookie Policy. Consulta la Cookie Policy