La Michelin va in Belgio e Lussemburgo e presenta la nuova edizione della Guida

Anche per il 2019 Hof Van Cleve rimane l’unico tristellato ma alla lista occorre aggiungere anche tre bistellati e ben sette monostellati!

 

Il viaggio della Rossa Michelin prosegue alla volta dei due eleganti stati reali del Belgio e del Lussemburgo arricchendo di nuove stelle l'edizione del 2019. Sono stati annunciati tre nuovi ristoranti premiati con le due stelle Michelin e ben sette, invece, sono state le nuove presenze ad una stella; mentre l'unico ristorante che era già sul podio della Guida con il massimo riconoscimento a tre stelle, l’Hof Van Cleve di Peter Goossens.

“La selezione 2019 con i suoi 139 ristoranti stellati è l'esempio perfetto di cosa caratterizzi la realtà gastronomica belga e lussemburghese, in un perfetto connubio tra ambienti tradizionali e altri più all'avanguardia” ha dichiarato Gwendall Poullenec direttore internazionale delle guide. Tra le novità ad una stella brilla il ristorante La Plage d'Amée guidato dallo chef Julien Wauthier; il ristorante La Ligne Rouge di Benjamin Laborie che ha messo al centro della sua creatività gastronomica la sapiente creazione di salse che da condimento si fanno elemento di spessore principale dei suoi piatti; l'EED di Philippe Heylen che sorprende nella presentazione contemporanea di sapori più classici della cucina belga; il lussemburghese Les Jardin d'Anais dalla cucina raffinata e tradizionale.
Tra le novità a due stelle ci sono il ristorante La Paix (Anderlecht, Belgio) di David Martin in cui la parola d'ordine è multiculturalità tra cotture giapponesi e granchi dalla Norvegia; il La Table de Maxime (Our, Belgio) di Maxime Collard grazie al suo tocco di modernità; infine, il Ma Langue Sourite (Oetrange, Lussemburgo) di Cyril Molard chef entusiasta, dedicato e devoto alla creatività.

Come detto, le uniche tre stelle rimangono quelle del ristorante Hof Van Cleve di Peter Goossens che ancora una volta ha saputo impressionare gli ispettori Michelin con il suo pandolce con truffle, uno dei piatti emblematici del suo menù.

Insomma, un'edizione 2019 di cui poter essere orgogliosi e da sfogliare senza esitazione qualora foste interessati ad un bel tour gastronomico in Belgio e Lussemburgo dove non si mangiano solo cozze e patate, parola di Rossa Michelin

Gianluca Grasselli

  

Michelin_belgio_lussemburgo
Michelin_belgio_lussemburgo
Michelin_belgio_lussemburgo
Michelin_belgio_lussemburgo

 

 

 

Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites - Bets.Zone - UK Gambling Websites Use our complete list of trusted and reputable operators to see at a glance the best casino, poker, sport and bingo bonuses available online.

Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con la nostra Cookie Policy. Consulta la Cookie Policy