Modena Champagne Experience 2018: il successo delle (115) bollicine

Dal 7 all' 8 Ottobre si è svolto l’evento che ha avuto come protagoniste le maison d’oltralpe abbinate ai grandi marchi modenesi, dal Parmigiano Reggiano all’aceto balsamico

 

Non c’è che dire, si vorrebbero vedere sempre di più eventi di questo tipo. Anche se il pubblico è stato prevalentemente rappresentato da esperti del settore come sommelier e giornalisti enogastronomici (circa l’80%), non sono mancati i curiosi che hanno riempito il padiglione di Modena Fiere. L’organizzatore dell’evento Lorenzo Righi, ci spiega meglio la dinamica della 2° edizione dell’evento.

Quali sono gli elementi distintivi di questa manifestazione?

Per prima cosa il tema. C’è solo un prodotto che si è cercato di approfondire in tutti i suoi aspetti, ovvero lo Champagne. Secondo: la presenza dei produttori dietro ai banchi. Il Terzo elemento è l’impronta didattica dell’evento, poiché le aziende sono state rappresentate per aree geografiche”.

Quindi sono 115 Maison divise ognuna in base alla loro area di provenienza?

“Esattamente. Avremmo aziende che sono originarie dalla Val-de-Marne, altre dalla regione Côte des Blanc, Montagne di Reims, Aube e le Maison Classiche. Quindi il degustatore ed il cliente si possono avvicinare più facilmente agli Champagne (che sono tra loro confrontabili), in quanto provenienti tutti dalla stesa zona”.

Per quanto riguarda le Master Class?

“Sempre per rimarcare l’impronta tecnica della manifestazione, questo è un altro elemento distintivo dell’evento, il quarto. Sono dei veri e propri approfondimenti nell’approfondimento, con tanti temi specifici che vengono trattati da relatori di alto livello come Luca Gardini, Andrea Gori, Alessandro Scorsone, Chiara Giovoni, Francesco Falcone ed altri”.

A chi è indirizzato principalmente questo evento?

“È una manifestazione che è dedicata al 80% agli operatori di settore. Ovviamente c’è un 20% di privati e appassionati, che sono comunque una clientela per noi molto importante, in quanto sono quelli che poi “tecnicamente” vanno nei locali per consumare i prodotti”.

Cosa ci può dire dell’organizzazione?

“L’organizzazione è tutta sulle spalle del Club Excellence e nello specifico nella mia figura. Ho cercato di creare un team di lavoro che abbia diversi tipi di priorità e di compiti per curare al meglio tutti gli aspetti organizzativi”.

Per quanto riguarda gli sponsor?

“Abbiamo trovato degli sponsor che ci hanno sostenuto moltissimo, perché questo evento oltre ad essere impegnativo dal punto di vista organizzativo, è stato anche abbastanza costoso. Stiamo parlando comunque di eccellenze modenesi come il Parmigiano Reggiano, l’aceto balsamico di Modena ed anche il consorzio di ristoratori Modena a tavola. Un altro sponsor importante è stata la casa automobilistica Maserati”.

Maserati e non Ferrari?

“No, in effetti anche la Ferrari è un nostro sponsor. Abbiamo organizzato una cena insieme ai produttori (il 7 Ottobre) al Museo Enzo Ferrari di Modena”.

Dan Munteanu

 

ModenaChampagneExperience
ModenaChampagneExperience
ModenaChampagneExperience
ModenaChampagneExperience
ModenaChampagneExperience
ModenaChampagneExperience
ModenaChampagneExperience
ModenaChampagneExperience
ModenaChampagneExperience
ModenaChampagneExperience
ModenaChampagneExperience
ModenaChampagneExperience
ModenaChampagneExperience
 

Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites - Bets.Zone - UK Gambling Websites Use our complete list of trusted and reputable operators to see at a glance the best casino, poker, sport and bingo bonuses available online.

Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con la nostra Cookie Policy. Consulta la Cookie Policy