Academy So Wine So Food, degustazione in azione!

Nella meravigliosa location del 1978, con la guida della docente Laura Paone, si è svolta una nuova lezione di sommellerie incentrata sulle regole della corretta degustazione

 

A chi non piacciono il vino e le bollicine? Bere una buona bottiglia dà sempre molte soddisfazioni ma se riuscissimo ad apprezzarne tutte le caratteristiche olfattive, gustative e visive? Questi sono i tre punti chiave sui quali si è incentrata la lezione di Laura Paone, maÎtre/sommelier di Ristorante 1978. Durante il corso Laura ha spiegato in maniera molto dettagliata, specificando le differenze fra vini bianchi, rossi e rosati, le fasi per degustare un vino. Esame visivo, esame olfattivo ed esame gustativo sono i tre step che un buon sommelier deve svolgere ogni qual volta deve descrive un’etichetta. Nel corso della lezione la docente si è anche soffermata anche sulle regole fondamentali per il servizio in tavola. Ha mostrato come si apre correttamente una bottiglia e in particolare per le bollicine vige la regola del bon ton che non vuole assolutamente il “botto” allo stappo! Un altro fattore chiave per assaporare al meglio un vino è la scelta del calice giusto. Nel caso di vini rossi si devono utilizzare bicchieri con la pancia larga per far ‘liberare’ la parte aromatica. Mentre per i bianchi è meglio scegliere dei calici dalle forme più slanciate. Discorso a parte per gli spumanti: “Si stanno approcciando nuovi calici” ha detto Laura “un gruppo di sommelier esperti ha messo a punto, un bicchiere che va a sostituire il classico flûte”. Questa nuova tipologia ha la pancia più larga che aiuta lo spumante a esprimersi meglio a livello olfattivo proprio perché ha maggior spazio per respirare e liberare tutti gli aromi. Quindi mai sottovalutare la scelta del calice! Dopo le nozioni sulle fasi di degustazione si è passati alla  pratica. Tre bottiglie, uno spumante un bianco e un rosso scelti diversi per sottolinearne le caratteristiche. Prima di riempire i calici, Laura ha fatto una dimostrazione di come si serve il vino agli ospiti, sull’attenzione che un bravo sommelier deve avere durante il servizio e l’ordinazione della bottiglia: “Se non avete capito chiedete sempre due volte, è meglio piuttosto che arrivare al tavolo con l’etichetta sbagliata” e continua “Prima di stappare la bottiglia va sempre letta l’etichetta all’ospite che ha scelto il vino”. Altro punto focale è come versare il vino nel calice: lento e “garbato”. Così si riempie il bicchiere. In caso contrario l’effetto olfattivo e gustativo risulta diverso proprio perché il vino viene versato in maniera “violenta”. Al termine di questa giornata i partecipanti hanno degustato le tre etichette scelte da Laura, provando a descriverne le qualità. Nonostante le titubanze iniziali, sarà per i diversi assaggi, sarà perché l’atmosfera è stata professionale ma accogliente e serena, che alla fine tutti i ragazzi si sono buttati nel descrivere i vini secondo le proprie sensazioni. E’ stato un vero e proprio appuntamento di-vino!

Il prossimo incontro? L’11 dicembre con l’appuntamento food insieme allo chef Bruno.

Francesca Tantillo

 

Academy_Dicembre_18
Academy_Dicembre_18
Academy_Dicembre_18
Academy_Dicembre_18
Academy_Dicembre_18
Academy_Dicembre_18
Academy_Dicembre_18

Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites - Bets.Zone - UK Gambling Websites Use our complete list of trusted and reputable operators to see at a glance the best casino, poker, sport and bingo bonuses available online.

Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con la nostra Cookie Policy. Consulta la Cookie Policy