L’artigianalità, i profumi e i sapori in un calice di Moscato

Feudo Ramaddini: una storia di “passioni, amicizia e rispetto per il territorio”

A Marzamemi, piccola località siciliana in provincia di Siracusa, il tempo sembra essersi fermato. Vigneti secolari e un innovativo know-how nella coltivazione duettano nella spiccata personalità dei vini, che come ci racconta Carlo Scollo, leader dell’azienda vitivinicola, si accompagnano egregiamente ai tipici biscottini alla mandorla siciliani.

Qual è la storia della cantina Ramaddini?

“L’azienda nasce nelle terre di Noto, culla di vitigni pregiati come il Moscato e il Nero d’Avola e di Pachino, patria di vigneti secolari e di un sapere maturato a lungo. La cantina si trova all’interno di un antico magazzino del vino, la cui peculiarità sono i “vinodotti”, vere e proprie condutture che giungevano fino al porto di Marzamemi. Questo sistema di trasporto, altamente innovativo per l’epoca, permetteva al vino di incanalarsi in queste condutture e raggiungere facilmente le stive dei natanti: da qui il vino veniva esportato nel nord Italia e in alcune parti d’Europa per essere utilizzato nel processo di “taglio” con altri vini”.

E il presente della vostra azienda a cosa punta?

“Oggi la mission aziendale è quella di riscoprire le nostre tradizioni, farle rivivere nei racconti e nelle strutture, in cui tutto parla di vino, massima espressione del territorio. La produzione però si trasforma giorno dopo giorno per divenire altamente innovativa, con una forte identità, in cui tradizione ed innovazione si mescolano per farne un contenitore di cultura siciliana”.

Avete un occhio di riguardo per la sostenibilità: perché è così importante nel mondo viticolo?

“Tra i valori che rappresentano Ramaddini ci sono, in primis, il rispetto e la tutela dell’ambiente. Abbiamo iniziato con una gestione equilibrata in un regime di agricoltura integrata, per passare oggi alla gestione biologica, di cui avremo certificazione con la vendemmia 2018. E’ importante per noi, in quanto determina il controllo, nonché la qualità del prodotto finale.”

Il vostro passito di Noto "Al Hamen" è vincitore di innumerevoli premi: come si sposa nella pasticceria e a quali dolci si può abbinare?

“Alla vista si presenta giallo oro, molto luminoso, carico e cristallino. All’olfatto è intenso, la complessità è data da note di frutta candita, confettura di albicocche, miele, erbe aromatiche. Al gusto è morbido, dolcezza ed acidità sono in perfetto equilibrio, buona sapidità e discreta freschezza. Si abbina con formaggi erborinati e discretamente aromatici, con biscotti a pasta di mandorla tipici della tradizione siciliana e più in generale come fine pasto”.


Oltre al Moscato quali sono i vini dolci che si utilizzano per accompagnare un buon dessert?

“Diciamo che il passito per noi è il massimo dell’abbinamento!”

Valentina Forte

 

feudorammaddini
feudorammaddini
feudorammaddini
feudorammaddini
feudorammaddini
feudorammaddini

Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites - Bets.Zone - UK Gambling Websites Use our complete list of trusted and reputable operators to see at a glance the best casino, poker, sport and bingo bonuses available online.

Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con la nostra Cookie Policy. Consulta la Cookie Policy