Cantine Paolo Leo: vini biologici nel cuore del Salento

Attrarre i wine lover che sempre più spesso scelgono di bere vini biologici anche quando sono fuori casa

 

La storia del vino pugliese è lunga e ricca di eccellenze. Nel cure del Salento, la storia delle cantine Paolo Leo a San Donaci, pochi km vicino Brindisi, è una storia semplice e bella, come tutte le storie di famiglia.

Roberta D’Arpa, marketing e communication manager dell’azienda, ci racconta i segreti dietro ogni bottiglia di vino.

 

 

Come è nata l’azienda Paolo Leo?

“Sono state ben cinque le generazioni di viticoltori che, uniti da una passione ereditaria per il vino e senza mai allontanarsi dalla propria terra, hanno costruito ciascuno un pezzo di storia della cantina che, oggi come allora, sorge a sud di Brindisi, nella cittadina di San Donaci, e porta ancora il loro nome”.

 

Oggi come si presenta?

“La Paolo Leo è oggi un’azienda moderna con una sede di 17.000 mq, una linea di imbottigliamento completamente automatizzata, una capacità di 50.000 ettolitri di vino e 500 barrique francesi e americane per l’invecchiamento dei vini. Ma il “cuore” di tutta l’attuale superficie vitata sono ancora quei 20 ettari dove il capostipite Antonio Leo cominciò agli inizi del Novecento a vinificare le sue uve nella Masseria Monticello.  Fu poi suo nipote Paolo Leo ad ereditare la terra e a costruire la cantina. E oggi è ancora un erede, l’omonimo Paolo Leo, a guidare la cantina, insieme a sua moglie Roberta e ai figli Nicola e Stefano”.

 

Qual’è il vostro obiettivo?

“Grazie a ulteriori acquisti di terreno e a nuovi investimenti in pochi anni l’azienda è oggi al passo con i tempi. Con l’obiettivo di rendere più evidente ai consumatori la qualità del prodotto e del servizio, l’azienda si è dotata da più di un decennio del marchio di qualita’puglia BRC e IFS e adotta inoltre un sistema di rintracciabilità che consente di documentare l’intera catena dal produttore al consumatore, dal conferimento alla trasformazione fino alla vendita, ciò al fine di poter garantire ai consumatori l’alta qualità del prodotto. Qualità che è attestata da prestigiosi riconoscimenti conseguiti dall’azienda che premiano l’assoluta eccellenza dei vini Paolo Leo”

 

Come nasce l’amore per il vino? 

“Paolo Leo ha una passione innata per il vino e per il suo lavoro, che ha ereditato dalla sua famiglia e che lo ha spinto, alla fine degli anni ’80, ad intraprendere un cammino che portasse ad una vera valorizzazione dei vini e del territorio in cui è nato. Inizia così un’esperienza feconda e ricca di soddisfazioni, sempre tesa a cogliere e valorizzare le spesso estreme caratteristiche di questa nostra terra ricca e complessa che è il Salento. Passione nel produrre vino ma anche amore nel creare le relazioni giuste e vere. Amore che per Paolo è sinonimo di trasparenza nel raccontare il lavoro in vigna e in cantina, convinto che questi siano gli aspetti fondamentali per essere credibili nel mondo”

 

Qual’è la vostra filosofia aziendale?

“Restare fedeli alla tradizione è stato da sempre il nostro obiettivo, animati dalla stessa passione ereditaria che ha accompagnato l’attività familiare dei Leo per più di cento anni, abbiamo recuperato l’antica arte di fare vino, riproducendo sapori e profumi legati ad una storia remota”.

 

Qual’è il motivo che vi ha spinto a produrre vini biologici?

“Abbiamo scelto di produrre vini biologici per una serie di motivazioni che vanno dalla volontà di diversificare la produzione all’attenzione per l’ambiente, al desiderio di sperimentare. Non ultimo, il nostro obiettivo resta anche quello di attrarre con la nostra linea quel target di wine lover che sempre più spesso sceglie di bere vini biologici, anche quando è fuori casa, perché li considera più naturali o perché li percepisce come vini “di qualità” per i quali è disposto a pagare un prezzo più alto rispetto a quello delle etichette tradizionali. Chardonnay, Primitivo e Negroamaro sono le nostre tipologie, ottenuti interamente da uve autoctone provenienti da agricoltura biologica e certificate Icea”

 

Che tipo di riscontro hanno i vostri vini bio?

 

“Il vino biologico è una realtà ormai consolidata sia in Italia che nel resto del mondo, i consumatori che scelgono di bere bio sono raddoppiati in soli due anni e quindi il nostro è un riscontro assolutamente positivo”.

 

Martina Suez

 

Cantine_Paolo_Leo
Cantine_Paolo_Leo
Cantine_Paolo_Leo
Cantine_Paolo_Leo

Find the latest bookmaker offers available across all uk gambling sites - Bets.Zone - UK Gambling Websites Use our complete list of trusted and reputable operators to see at a glance the best casino, poker, sport and bingo bonuses available online.

Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con la nostra Cookie Policy. Consulta la Cookie Policy